Organizzato da Nikon fin dal 1969, il concorso fotografico Nikon Photo Contest  ha raggiunto quest'anno il record storico di iscrizioni, con quasi 100.000 opere partecipanti, provenienti da 153 Paesi. I vincitori di questa 34esima edizione sono stati annunciati nei giorni scorsi. Il "Premio speciale", il più ambito ed importante del concorso, è stato assegnato all’israeliana Dina Bova, per il suo scatto dal titolo "Elegy of Autumn". Oltre a questo premio, ne sono stati assegnati un totale di altri 48,ad altrettanti fotografi selezionati tra i 22.752 concorrenti nelle 4 categorie: fotografie singole, fotoraccontifilmati fotografici  e Motion Snapshot (Istantanee in movimento).

 

A questi si aggiungono il "Premio NIKKOR" (alla migliore opera realizzata con un obiettivo NIKKOR) e il "Premio dei partecipanti per l’opera più popolare", selezionata dagli iscritti al concorso. Il verdetto finale è stato elaborato da una giuria di 17 membri esperti di fotografia, riunitasi a Tokyo. I vincitori sono stati selezionati in base alla propria capacità narrativa, all’originalità, alla forza del loro messaggio, alla creatività e alle tecniche usate. Conosciuto in precedenza come "Nikon Photo Contest International", il concorso è stato ideato per divulgare la cultura fotografica e offrire l’opportunità a tutti i fotografi del mondo, professionisti e non, di comunicare e condividere, attraverso la fotografia, i loro messaggi, progetti e idee. Fino a oggi, più di 370.000 fotografi hanno presentato più di 1.460.000 opere fotografiche. 

 

In questa fotogallery, ecco L'Elegia d'autunno di Dina Bova e gli altri scatti premiati nella categoria "Fotografie singole". 

 

Vedi anche "Spettatori della morte" in Iran: le foto di Ebrahim Noroozi , vincitore del 1° Premio nella categoria "Fotoracconti".

© Riproduzione Riservata

Commenti