Inserita nel palinsesto della Milano Photo Week (in programma dal 5 all’11 giugno 2017), la mostra di Maria Mulas è un vero e proprio spaccato di storia milanese, un racconto fatto di volti, espressioni e personaggi a cui la Mulas è particolarmente legata.

Suddiviso in sette sezioni, il percorso espositivo è scandito da un' alternanza di immagini di galleristi, critici, designer, architetti, stilisti, scrittori, editori, giornalisti, registi, attori, intellettuali, imprenditori e amici che con Milano città hanno intessuto un particolare rapporto.

Che si tratti di ritratti posati o di scatti rubati, nelle fotografie di Maria Mulas si legge una spiccata inclinazione a coltivare relazioni e incontri, una complicità con il soggetto che trapela dalle immagini. Nelle opere emerge l’abilità nel cogliere la naturalezza o l’artificiosità, le espressioni, gli atteggiamenti, le abitudini, i caratteri, gli stili di vita, in un continuo dialogo tra quotidianità ed eccezionalità, tra realismo e ironia.

Promossa da Comune di Milano | Cultura, Direzione Musei Storici e organizzata in collaborazione con l’ associazione Memoria & Progetto, la mostra “OBIETTIVO MILANO. 200 fotoritratti dall’ archivio di MARIA MULAS”, è curata da Maria Canella e Andrea Tomasetig con Antonella Scaramuzzino e Clara Melchiorre.

-------------

“OBIETTIVO MILANO. 200 fotoritratti dall’archivio di MARIA MULAS ”
Palazzo Morando | Costume Moda Immagine
via Sant’Andrea 6 – piano terra
1 giugno – 6 settembre 2017

Orari: martedì-domenica, ore 9-13 e 14-17.30
Ingresso libero

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti