Situate tra le provincie di Ferrara e di Ravenna, le Valli di Comacchio sono un luogo magico e denso di fascino, terre di leggende, nebbie e briganti, attrazione naturalistica e meta di gourmet internazionali, soprattutto per l' antica tradizione culinaria legata alla pesca delle anguille. 

Di questi territori, costituiti da un'alternanza di specchi d'acqua e lingue di sabbia, collegati al mare da una rete di canali, il fotografo ravvenate Luigi Tazzari ha fotografato ogni angolo: le paludi e gli aironi, le barche e i casoni da pesca, i turisti e gli "autoctoni". E ne ha fatto un libro. Un catalogo con quasi 150 suggestive foto, esposte - dal 20 maggio al 25 giugno 2017 - a Palazzo Bellini di Comacchio.

Come scrive Andrea Baravelli nella prefazione al libro fotografico "Le valli sono un ambiente unico, che adeguate politiche di valorizzazione possono trasformare in nuova ricchezza. Turismo sostenibile, protezione della natura e fruizione responsabile della stessa, strutture in grado di fare godere i visitatori della storia inimitabile di questi luoghi: si tratta del nuovo oro a nostra disposizione, che le acque ci offrono con generosità. Sta a noi sapere adeguatamente sfruttare l’occasione, e questo magnifico lavoro di Luigi Tazzari rappresenta un modo originale, meravigliosamente evocativo, per iniziare a farlo".

-----------------

Valli di Comacchio
Mostra di Luigi Tazzari
Dal 20 maggio al 25 giugno 2017
Palazzo Bellini - Galleria d' arte moderna
Parco Delta del Po Emilia-Romagna, Via Agatopisto, 19 - Comacchio - FE

© Riproduzione Riservata

Commenti