La Guerra dei Sei Giorni, il Vietnam, la Cambogia, il Biafra, l' Irlanda, i movimenti del '68 e la Primavera di Praga: l'obiettivo di Gilles Caron (1939-1970) ha saputo cogliere i principali conflitti contemporanei con intensità e talento.

Un grande fotografo (Caron immortalò anche grandi nomi della moda e dello spettacolo) e, soprattutto, un fotoreporter eroico, amante delle situazioni estreme, scomparso "sul campo", a soli 34 anni,  in una strada tra la Cambogia e il Vietnam. Le 150 immagini in mostra a le Jeu de Paume di Tours, con foto provenienti dalla Fondazione Gilles Caron, dal Museo di Elysium e da collezioni private, è un omagggio (e una riscoperta) ad uno dei fotogiornalisti più importanti del ventesimo secolo.

Gilles Caron. Le conflit intérieur
Château de Tours
25 avenue André Malraux – 37000 Tours 

Dal 21 giugno al 2 novembre 2014

© Riproduzione Riservata

Commenti