Anche quest'anno, per la settima edizione del festival fotografico "Cortona on the move", una serie di mostre, eventi e incontri con i grandi protagonisti del settore animeranno il centro storico di Cortona (Arezzo) e la Fortezza Medicea del Girifalco. Il festival è organizzato dall’Associazione ONTHEMOVE, con la direzione artistica di Arianna Rinaldo: punto fondamentale della rassegna, l’esplorazione nel tempo e nei luoghi alla ricerca di nuove visioni contemporanee

Le date

La manifestazione animerà le piazze, il centro storico e le strade di Cortona (Ar) dal 17 luglio al 1 ottobre 2017

Dove

Per dieci settimane all’anno il festival diventa tessuto vitale di Cortona: il Vecchio Ospedale, l’ex Magazzino delle Carni e la Fortezza Medicea del Girifalco, sono le principali sedi espositive di "Cortona On The Move", quelle a cui il festival ha dato una seconda vita e da cui i visitatori sono affascinati. A queste, si affiancano Palazzo Mancini Sernini e Palazzo Cinaglia

Le mostre fotografiche

Dalle guerre nell'Est Europa alla vita quotidiana di due sorelline francesi, dalla condizione della donna negli Stati Uniti ai nomadi della comunità Afar, anche quest'anno il programma del festival è ricco e intenso.

Da segnalare, fra le altre, le mostre:

  • Obama: An Intimate Portrait, di Pete Souza, offre una visione personale sia dell’uomo Obama che del suo ruolo fondamentale nella politica internazionale attraverso l’occhio e l’obiettivo del suo fotografo ufficiale.
  • American Woman: 40 Years, di Donna Ferrato, documenta il ruolo della donna in America tra sesso, amore, violenza, dagli anni '70 a oggi.
  • War Sand, di Donald Weber, ci porta alla scoperta dei reperti dello sbarco in Normandia, per rispondere alla domanda: che cos'è la storia?
  • The Afghans, di Adam Ferguson - fotoreporter che nel 2016 ha percorso le strade di Kabul - ci parla del conflitto in Afghanistan 
  • Non solo gol, di Simone Donati, un progetto speciale realizzato dal festival "Cortona On The Move" su commissione del Comune di Cortona all’interno del progetto "Lo sport un compagno di vita", dove lo sport è il filo conduttore delle immagini.
  • Un reportage sulla vita quotidiana di lona and Maddelena, due sorelle del quartiere operaio di Montpellier, della fotografa francese Sandra Mehl
  • Geography of Poverty, di Matt Black, che ha viaggiato nel proprio Paese percorrendo oltre 80 mila chilometri in 46 Stati americani, documentando le condizioni di comunità che versano in stato di povertà.
  • Danakil - Land of Salt and Fire, di Andrea Frazzetta, che ha seguito il popolo nomade degli Afar che abita uno dei luoghi più inospitali del pianeta in Etiopia

Il programma completo delle mostre e delle varie iniziative legate a "Cortona on the move" - con date, sedi e orari - è consultabile sul sito cortonaonthemove.com/it

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Cortona on the move: New Visions

Aperta la prima submission della settima edizione un invito a partecipare al festival presentando opere originali di tipo documentaristico

Commenti