Il fotografo David Guttenfelder, statunitense dello Iowa, da 20 anni è reporter di The Associated Press, per cui ha coperto eventi in oltre 75 Paesi del mondo, diventando suo Chief Photographer in Asia. Con il suo aiuto nel 2011 la Associated Press è diventata la prima agenzia di stampa occidentale a poter aprire un ufficio in Corea del Nord.

Al suo ultimo reportage, intitolato North Korea: Life in the Cult of Kim (Corea del Nord: vita nel culto di Kim), il World Press Photo 2016 ha assegnato il 3° Premio come Long Term Project. Il prestigioso premio dedicato al fotogiornalismo è solo l'ultimo importante riconoscimento ottenuto da Guttenfelder, già sette volte vincitore dello stesso World Press Photo Award e più volte finalista per il Pulitzer.

In questo misterioso, sconosciuto e isolato Paese, guidato dal dittatore Kim Jong-un - un terribile regime totalitario - il fotografo è riuscito a fare più di 40 viaggi e altrettanti reportage, sempre con agenti del governo al seguito e non potendo interagire liberamente con i nordcoreani. Ha negoziato un accesso senza precedenti al Paese ed è diventato il fotografo più esperto del Paese. Nel reportage premiato, Guttenfelder documenta la Corea del Nord urbana e rurale, raccontando la vita quotidiana della popolazione, gli eventi militari, le cerimonie. Le immagini sono state scattate tra il 25 febbraio 2008 e il 23 maggio 2015. 

David Guttenfelder su Instagram


© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti