Prima mondiale a Brescia della mostra "Leggere" di Steve McCurry (fotografie di persone da tutto il mondo assorbite nell' atto intimo ma universale del leggere) per l' inaugurazione del Brescia Photo Festival, manifestazione che nasce con l' ambizione di porsi come evento annuale di livello internazionale dedicato alla fotografia

Connotato da un tema di carattere generale – quest’ anno individuato in People -  che muterà anno dopo anno, il festival prevede due sedi principali, il Museo di Santa Giulia e il MA.CO, dove sono radunate le principali esposizioni.

Ma un ruolo importante riveste anche “Il Festival in città”, con un ricco programma di mostre nelle gallerie e in altri spazi privati della città, mentre al Cinema Eden sarà proietto un ciclo di film documentari con le biografie dei grandi fotografi. 

A connotare l’ edizione 2017 sarà anche la concomitanza con un anniversario di rilievo nella storia della fotografia:i 70 anni della agenzia internazionale di fotogiornalismo Magnum Photo - che vede al suo interno alcuni tra i più grandi fotografi del mondo - ricorrenza che sarà ricordata con tre diverse mostre, oltre che con incontri, proiezioni ed eventi.

Brescia Photo Festival esordisce anche dando vita anche ad un nuovo Premio Internazionale per la fotografia intitolato a Mario Dondero, riservato ai reportage inediti a tema sociale “dalla parte dell’uomo”. La giuria che esaminerà le opere è composta da Gianni Berengo Gardin, Uliano Lucas, Maddalena Dondero, Renato Corsini, Walter Guadagnini e Gianluigi Colin

Il Festival è promosso e organizzato da Fondazione Brescia Musei e dal Macof-Centro della fotografia italiana (con il sostegno di Comune di Brescia, MO.CA. e della Fondazione ASM) e la collaborazione di Silvana Editoriale e LABA, alla cui creatività si deve il logo e l’immagine coordinata del festival

Brescia Photo Festival 2017
People
Brescia, Museo di Santa Giulia, MOCA e altre sedi
7 – 12   marzo. Grandi mostre sino al 3 settembre

© Riproduzione Riservata

Commenti