Sulle orme di Charles Darwin, che le visitò nel mese di settembre di 178 anni fa, Google Street View è arrivato alle isole Galápagos , arcipelago di origine vulcanica situato nell'Oceano Pacifico, composto da 13 isole grandi, sei di superficie media e centinaia di isolotti, annesso all'Ecuador nel 1832.

 

Durante un viaggio di 10 giorni, compiuto nel maggio di quest'anno, Google ha concepito e prodotto, in collaborazione con la Charles Darwin Foundation  e con la direzione del Parco nazionale della Galápagos , un'avventura virtuale a 360° nel paradiso della biodiversità, nei luoghi dove l'autore de "Sull'origine delle specie  per mezzo della selezione naturale o la preservazione delle razze favorite nella lotta per la vita" studiò e catalogò le centinaia di specie endemiche, traendo ispirazione e trovando conferme alla sua teoria. Un'iniziativa che, nelle parole di Google, vuole sostenere "la ricerca sull'ambiente, la conservazione, i modelli di migrazione degli animali e l'impatto prodotto dal turismo su queste isole''.

 

Sono online foto panoramiche, un breve video documentario e le infinite immagini composite realizzate dallo speciale sistema di telecamere dei Trekker, a cui Google affida la mappatura dei luoghi anche più remoti . In questa gallery, vi proponiamo dodici "fermo immagine" di questo viaggio mozzafiato - anche subacqueo, grazie al partner Catlin Seaview Survey  - in un luogo così remoto e isolato, 972 chilometri al largo dalla costa occidentale dell'Ecuador, ma che ora si può fare in parte da casa propria, ammirando i paesaggi delle isole e le moltissime specie animali e vegetali che non si trovano in alcun altro luogo della Terra, anche "navigando " quasi letteralmente tra l'una e l'altra isola.

© Riproduzione Riservata

Commenti