Google Street View è arrivata sulle Dolomiti: da oggi, i suggestivi paesaggi naturali dei "Monti Pallidi" possono essere ammirati online da tutto il mondo attraverso le immagini a 360° disponibili su Google Maps.

Nel 2009 i nove Sistemi dolomitici sono stati iscritti dall'UNESCO tra i Patrimoni naturali dell’Umanità. Distribuiti tra le 5 province di Belluno, Bolzano, Pordenone, Trento e Udine, estesi su un totale di 142 mila ettari, sono separati da vallate e fiumi, ma collegati da relazioni profonde, tali da costituire un insieme armonico dall'alto valore estetico e paesaggistico, che li rende un luogo imperdibile, caratterizzato da paesaggi montani unici al mondo e di eccezionale bellezza naturale. 

Pelmo, Croda da Lago - Marmolada - Pale di San Martino, San Lucano, Dolomiti Bellunesi, Vette Feltrine - Dolomiti Friulane e d’Oltre Piave - Dolomiti settentrionali - Puez-Odle - Sciliar-Catinaccio, Latemar - Bletterbach - Dolomiti di Brenta

La Fondazione Dolomiti UNESCO è il primo ente italiano ad aderire al Trekker Loan Program, il programma di Google che dà la possibilità a enti turistici, associazioni no profit, università, organizzazioni di ricerca o altre terze parti di prendere in prestito il Trekker. Lo zaino tecnologico usato per le mappature a piedi di Street View, dotato di 15 fotocamere in grado di scattare immagini ad alta risoluzione, è stato utilizzato per mappare i sentieri e le vette di questo paradiso naturale. In questo modo tutti gli amanti dell'alta quota potranno scoprire da vicino, solo muovendo il mouse, decine di percorsi, dalle Dolomiti di Brenta ad ovest fino alle Dolomiti Friulane ad est. 

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Google Street View in Groenlandia

Un nuovo viaggio virtuale a 360° ci porta sull'isola più grande del mondo, tra fiordi, ghiacci, rovine vichinghe e panorami spettacolari

Commenti