Sarà in mostra dal 29 maggio al 5 giugno all'Umanitaria di Milano, nell'ambito del Photofestival 2014 , il reportage di Francesca Romano dal titolo "Il lavoro rubato". Progetto di fotografia sociale, il lavoro di Romano racconta la lotta di un gruppo di lavoratori della fabbrica Nokia Jabil di Cassina 'de Pecchi, in presidio permanente per difendere il posto di lavoro, dopo un licenziamento comunicato per fax. Un caso che ne rappresenta tanti altri, nell'Italia degli ultimi anni: "una ricerca sul mondo reale, sulla speculazione di pochi che porta alla povertà di tanti", nelle parole dell'autrice, che così racconta questo suo lavoro: "Li ho frequentati diverse volte, a distanza di un anno dal primo incontro mi hanno fatto entrare nella fabbrica vuota, è stato uno strazio vedere le macchine accese e loro azzerati nella propria dignità di padri e madri di famiglia. In mezzo a loro ho sentito un profonda ferita nell’anima collettiva. Ho cercato di restituire loro, col mio lavoro, i valori che mi hanno trasmesso, hanno saputo unirsi e lottare insieme."

© Riproduzione Riservata

Commenti