La Chiesa dell'Unificazione, il movimento religioso coreano fondato nel 1954 dallo scomparso reverendo Sun Myung Moon - morto nel 2012 a 93 anni - è tornata quest'anno per la terza volta a celebrare in memoria del proprio maestro le ormai tradizionali nozze di massa che vedono annualmente migliaia di coppie di fedeli unirsi in matrimonio nel corso di una cerimonia collettiva.

Presso il Centro mondiale per la pace Cheongshim di Gapyeong, in Corea del Sud, la Federazione delle famiglie per l'unità e la pace nel mondo, creatura della chiesa di Moon, ha riunito quest'anno circa 3.800 coppie provenienti da tutto il mondo, in una delle edizioni più partecipate di sempre a partire dalla prima tenutasi nel 1960, quando furono sposate poche decine di coppie. Numerosi oggi gli sposi di "seconda generazione", introdotti nel movimento dai loro genitori, e spesso conosciutisi poco prima della cerimonia. 

Questo movimento religioso si basa su una interpretazione dei testi biblici elaborata dal defunto fondatore, predicatore propostosi come continuatore della missione di Gesù, che sarebbe rimasta incompiuta, di riportare l'umanità a uno stato di purezza "senza peccato".

In queste foto, ecco un album di nozze collettivo realizzato dai fotografi Ed Jones e Chung Sung-Jun, dall'arrivo delle coppie presso il quartier generale della Chiesa dell'unificazione fino al festeggiamento che ha chiuso la cerimonia. 


© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti