Giunto alla 28esima edizione, il Premio Internazionale Carlo Scarpa per il Giardino, (promosso dalla Fondazione Benetton) quest’ anno è stato assegnato al "Jardín de Cactus di Lanzarote", l’ isola delle Canarie distante appena 130 chilometri dal continente africano.

Paradiso dei surfisti, Lanzarote, in relazione alla propria natura vulcanica e alle condizioni di ristrettezza e isolamento che a lungo l’ hanno caratterizzata, nella sua storia ha più volte sperimentato rinascite sorprendenti, trasformazioni che hanno visto la crescita di forme inedite di insediamento e pratiche agronomiche di grande interesse: una di queste, piccola perla all’ interno dell’isola, è il "Giardino dei cactus", realizzato dall’artista lanzarotese César Manrique e insediato in una cava di picón (lapilli vulcanici, che nell’isola si usano in agricoltura) abbandonata e poi ridotta a discarica. Al suo interno, un sistema concentrico di terrazzamenti e ambienti che si inseriscono nelle pareti della cava ospita oggi una spettacolare collezione di piante succulente che diventano, in questo contesto, il punto di contatto dell’ isola con altri ambiti geografici e colturali

Collegate al Premio Carlo Scarpa - consegnato ad Antonio Martín Santos, giardiniere lanzaroteño del Jardín de Cactus - giornate di studio, incontri e una bellissima mostra fotografica.

Iniziativa culturale realizzata con il patrocinio di:
Observatorio del Paisaje de Canarias, Ministero dei beni e delle attivit‡ culturali
e del turismo, Regione del Veneto, Città di Treviso

© Riproduzione Riservata

Commenti