Tech & Social

Start-up digitali per la salute: i numeri del boom

Tecnologia e benessere: nel 2014 verranno investiti 2,2 miliardi di dollari in nuove idee di impresa

La medicina di domani: diagnosi via smartphone – Credits: Getty Images 

La connessione tra cura della salute e tecnologie digitali diventa sempre più stretta. Lo rivela un dato reso noto da Venturebeat.com  secondo cui nell'anno in corso verranno investiti 2,2 miliardi di dollari in startup digitali dedicate alla salute e alla cura del corpo. Un incremento netto rispetto al 2013 (1,9 miliardi di dollari) dettato anche dall'entrata in vigore dalla riforma sanitaria voluta dal Presidente Barack Obama. 

L'Healthcare messo a punto dall'amministrazione Obama ha infatti dato nuova linfa alla concorrenza in campo sanitario. Per questo si sono moltiplicate le startup digitali che propongono soluzioni innovative e low cost per le cure mediche. Ecco tre esempi concreti:

Weilos è un network peer to peer. La sua funzione è connettere persone che hanno affrontato con successo una dieta impegnativa con altre che sono all'inizio del percorso di dimagrimento. Aver un coach peer to peer per perdere peso costa una cifra variabile tra i 19 e i 59 dollari.

Studio Dental è la app che offre cure odontoiatriche a domicilio. In pratica, il dentista si presenta all'indirizzo convenuto a bordo di una sorta di studio mobile con tutta l'attrezzatura necessaria per qualsiasi esigenza: dalla sbiancatura all'estrazione.  

Accel Diagnostics è invece la società che fornisce ai clienti un device in grado di effettuare diagnosi in tempo reale. Basta porre una goccia di sangue, saliva od urina sullo schermo per ottenere un monitoraggio rapido ed efficace dei propri valori e parametri. 

© Riproduzione Riservata

Commenti