Dai gruppi su Facebook ai siti dedicati, per chi cerca lavoro in una startup

Se prima chi offriva o cercava lavoro nel mondo tech lo faceva maggiormente tramite noti gruppi su Facebook come Italian Startup Scene, ora può fare riferimento a piattaforme dedicate. E’ da poco nato Startup Italia Jobs, un nuovo …Leggi tutto

Schermata-2013-11-02-alle-18.23.35.png

Startup Italia Jobs - Homepage

Se prima chi offriva o cercava lavoro nel mondo tech lo faceva maggiormente tramite noti gruppi su Facebook come Italian Startup Scene, ora può fare riferimento a piattaforme dedicate.

E’ da poco nato Startup Italia Jobs, un nuovo collettore specifico con le offerte aggiornate in ordine cronologico dalla più recente alla meno recente oppure separate da filtri in base al profilo professionale di cui si sta cercando una posizione aperta.

L’idea viene a Giuseppe Colucci, che oramai lavora nel mondo tech di Berlino da anni, e a Marco Melluso, programmatore italiano. Prendendo come punto di riferimento il noto Berlin Startup Jobs i due amici hanno deciso di creare la versione italiana con l’obiettivo di dare vita in una fase successiva a vere e proprie fiere del lavoro, chiedendo anche il supporto ad istituzioni quali ad esempio il Ministero dello Sviluppo Economico.

Altre piattaforme con simile obiettivo sono Italian Startup Jobs, che permette di ricercare lavoro con criteri quali la categoria (come sviluppo software o marketing), l’ordine alfabetico delle aziende che offrono la posizione e la mappa geografica di tali aziende, e Crebs, orientato più specificatamente alla comunicazione e alla programmazione, che invece filtra la ricerca in base alla categoria o alla tipologia di contratto che si sta cercando.

Infine, un consiglio personale: se c’è una startup per cui nutrite una passione particolare, mandate il CV direttamente al founder o all’indirizzo di posta elettronica indicato per le offerte di lavoro e sono abbastanza certa che la vostra candidatura non finirà in una pila infinita di curriculum nemmeno aperti, anzi, molto probabilmente la persona a cui avete scritto sta già leggendo la sezione ” Hobbies” prima ancora che voi finiate il pensiero “Sarà arrivata quella mail che ho rimandato tre volte per sicurezza? Sono credibile in quella foto vestito come un pinguino?”. Questo non perché le persone interessate a lavorarci siano poche, ma perché in generale ci sono due concetti che regnano sovrani nel substrato dell’anima di una startup, ovvero la velocità e il profondo valore che ogni singolo individuo ha.

 

 

 

 

 

© Riproduzione Riservata

Commenti