Soldi

Quanti sono i miliardari e qual è il loro patrimonio

Una ricerca firmata Wealth-X fotografa un trend al rialzo per quasi tutti i parametri

soldi

– Credits: iStock

Diventare miliardari non è mai stato così facile. Lo certifica Business Insider che rilancia i risultati dello studio messo a punto dalla società di ricerca Wealth-X che ha fotografato lo stato di salute dei patrimoni a nove zeri del mondo. Complessivamente, nel 2015, 2.473 persone possedevano almeno un miliardo di dollari, una ogni 2,95 milioni di persone. Wealth-X ha anche scoperto che il trend dei ricchi sempre più ricchi non accenna a rallentare: il patrimonio complessivo dei miliardari, infatti, è cresciuto del 5,3% nell’ultimo anno e oggi tocca quota 7,7 trilioni di dollari, preceduto solo dal Pil di Stati Uniti e Cina e seguito da quello di paesi come Francia, Regno Unito, Germania o Giappone.

La finanza continua a essere il mezzo più sicuro per costruire una fortuna, anche se il numero di persone che hanno avuto successo a questo modo è il 5,5% in meno del 2014 e il loro patrimonio è calato del 6,6%. Il 22% del portfolio degli ultra-ricchi adesso è in denaro liquido, un dato in crescita rispetto agli ultimi anni. Quanto alla loro distribuzione geografica, il 32% dei miliardari vive in Europa, il 6,7% in Medio Oriente, l’1,7% in Africa, il 25,4% in Nord America, il 6,2% in Sud America, questi ultimi due gruppi insieme posseggono, in realtà, la fetta più ampia della ricchezza, pari a oltre tre trilioni di dollari. L’Asia, invece, è la regione in cui gli ultra ricchi sono cresciuti più velocemente: lo scorso anno, infatti, il continente asiatico ha prodotto quattro volte più miliardari delle Americhe. Il loro numero è aumentato del 15,2%, arrivando a un totale di 645 persone con una fortuna netta da 1,69 trilioni (+19,6% sul 2014), pari al 26,1% del totale globale. L’Australia-Pacifico, infine, conta l’1,3% dei miliardari del mondo.

Fra gli ultra ricchi, l’interesse principale è la filantropia: non solo Bill Gates e Warren Buffett regalano i propri soldi, anche il 56,3% dei miliardari fa altrettanto e, nel corso della vita, le donazioni medie si attestano su 110 milioni di dollari, di cui beneficiano soprattutto l’istruzione e la salute. Infine, i miliardari self-made sono il 57% del totale, ovvero il 7% in più sul 2014. Per contro, il gap di genere aumenta: di 148 nuovi miliardari del 2015, ben 140 sono uomini.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti