soldi
Soldi

Prestiti in ripresa, come scegliere i migliori

Crescita a due cifre a gennaio per le domande di finanziamenti al consumo. Ecco chi offre i tassi più convenienti

Una crescita dell'11%. E' quella registrata a gennaio 2016, in rapporto allo stesso mese del 2015, dalle domande di prestiti al consumo. I dati sono stati diffusi da Crif, società specializzata nelle indagini sul settore creditizio che mette in evidenza come il boom dei finanziamenti potrebbe essere un segnale della ripresa dei consumi nel nostro paese. A trainare l'intero mercato sono stati infatti i prestiti finalizzati (+20% circa in un anno), cioè quelli richiesti solitamente dalle famiglie per l'acquisto dei più comuni beni durevoli, dall'automobile agli elettrodomestici, dagli oggetti di arredamento agli oggetti hi-tech.


Mutui, quando e perché scegliere il tasso fisso


Gli italiani a quanto pare, hanno dunque un po' più fiducia nel futuro e stanno tornando a indebitarsi per fare acquisti. La speranza è che lo facciano in maniera oculata scegliendo i prestiti migliori, visto che oggi non è difficile fare un confronto tra le varie proposte delle banche e delle finanziarie. Una bussola per orientarsi, come sempre, è l'utilizzo dei preventivatori online, cioè i siti web che permettono di selezionare molte tra le offerte di finanziamento presenti sul mercato. Gli indirizzi più cliccati per fare questo tipo di ricerche sono senza Facile.it,Segugio.it, Prestiti.it o PrestitiOnline.it, a cui si sono aggiunti da tempo altri portali come Sostariffe.it e PrestitiSupermarket.


Occhio al taeg

Il più importante elemento da prendere in considerazione, per valutare se un prestito conviene o meno, è l'ammontare del taeg (tasso annuo effettivo globale). Si tratta di un parametro che misura il reale costo del debito tenendo conto, oltre che degli interessi passivi veri e propri, di tutte le voci di spesa accessorie richieste spesso dalle banche e dalle finanziarie, come quelle per le operazioni di istruttoria sui redditi del beneficiario del prestito.


Mutui, prestiti e depositi: chi guadagna e chi perde con i tassi quasi a zero


Nel caso di un finanziamento da 10mila euro rimborsabile in 5 anni e destinato all'acquisto di un'automobile nuova, per esempio, il prodotto più conveniente sui preventivatori online risulta essere in questo momento il Credito Auto di Findomestic che ha un taeg del 6,22% e una rata mensile fissa di circa 193,5 euro, senza alcuna spesa accessoria. Più o meno simili sono le condizioni del prestito personale di Santander Consumer Bank, che richiede ogni mese il pagamento di 193,3 euro ma ha anche delle spese iniziali di 26 euro e un taeg del 6,33%. Seguono a breve distanza il finanziamento Fidiamo proposto da Fiditalia (rata di 193,8 euro e un taeg del 6,4%) e il prestito personale di Cofidis (rata di 196,6 euro e taeg del 6,96%). Infine, per i dipendenti pubblici c'è anche Rata Bassotta, la cessione del quinto dello stipendio di Ibl Banca (rata di 197 euro e taeg del 7,4%).


© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>