estate-bagnino
Soldi

Prestiti per le vacanze, come scegliere il migliore

Secondo il portale Facile.it,molti italiani usano un finanziamento per pagare i viaggi. Qualche avvertenza prima di indebitarsi (senza esagerare)

Circa 33 milioni di euro. E’ il valore dei prestiti contratti dalle famiglie italiane tra gennaio e maggio 2017 per pagare le vacanze estive. I dati sono dell’Osservatorio di Facile.it, portale web specializzato nel confronto tariffario che mette in evidenza alcuni aspetti importanti. Innanzitutto, se è vero che il volume dei finanziamenti per le vacanze è ancora modesto nel mare magnum del credito al consumo (che vale decine di miliardi di euro), va rilevato che l’importo medio di questo tipo di prestiti è salito di oltre il 7% in un anno, superando ampiamente la soglia dei 5mila euro.



Nel complesso, sono circa 100mila i nostri connazionali che si indebitano per pagare le tanto agognate ferie e versano a testa una rata media di circa 113 euro. Fanno bene o fanno male? Certo, indebitarsi per sostenere un consumo superfluo come appunto un viaggio non è una scelta consigliabile a cuor leggero. Tuttavia, se l’importo preso a prestito non è troppo elevato e la rata da versare non è sproporzionata rispetto ai redditi del contraente, chiedere i soldi a una banca o a una finanziaria per togliersi lo sfizio di una vacanza desiderata da tempo non è poi un peccato imperdonabile.


Gli Interessi

Se per esempio un capofamiglia chiede una somma di 5mila euro e decide rimborsarla in due anni, deve versare al mese una rata mensile di circa 220 euro e, alla fine, si troverà ad aver pagato poco più di 400 euro di interessi. Se il piano di rimborso si allunga a 4 anni, invece, la rata scende a 120 euro circa ma la quota di interessi da sborsare complessivamente sale a 800 euro circa nell’arco di 48 mesi. Si tratta nel complesso di condizioni non troppo onerose che, tuttavia, si riescono a ottenere soltanto quando vengono scelti i prestiti migliori sul mercato. Per trovarli, è bene aiutarsi con qualche portale web specializzato nel confronto online dei prezzi come lo stesso Facile.it, oppure Segugio.it o PrestitiOnline.it.

I prestiti meno cari

Sulle pagine web di Facile.it, per esempio, viene segnalato come prestito per le vacanze più conveniente quello dell’intermediario Younited Credit che, per un debito da 5mila euro rimborsabile in due anni, chiede il pagamento di una rata da 217 euro mensili con un taeg (tasso annuo effettivo globale) del 7,35%. Seguono (sempre per un piano di rimborso a due anni) il prestito “I Tuoi Progetti” di Findomestic (rata mensile di 224 euro e taeg del 7,7%) e un prodotto di Santander Consumer Bank (rata di 230 euro mensili e taeg del 10,2%).



© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti