Soldi

You&Eni e carte di credito: Eni entra nel mondo del risparmio

Come funzionano le carte per risparmiare sulla benzina

I contenuti di questo post sono stati prodotti in autonomia dall’autore che appare nella sezione autore prima dell'inizio del testo, i contenuti di questo post possono essere associati a un brand promozionale tramite la dicitura “sponsorizzato da” oppure “offerto da” con il logo dello sponsor ben visibile.
Paolo Scaroni

Le file degli automobilisti ai distributori Eni e Agip della scorsa estate devono essere rimaste particolarmente impresse all’a.d. Paolo Scaroni.

Tanto che a pochi giorni dall’inizio delle festività natalizie il numero uno del cane a sei zampe ha deciso di riproporre in pompa magna lo scontone (di 20 centesimi al litro quello dello scorso luglio e agosto) che tanto è piaciuto agli italiani, e un po’ meno alle compagnie concorrenti.

Questa volta però per ottenere benzina in omaggio ai distributori del gruppo Eni bisognerà ritirare le nuove carte fedeltà che potranno essere utilizzate anche come carte prepagate o di credito, permettendo allo stesso tempo di accumulare punti You&Eni.

"Con la Carta fedeltà You&Eni è possibile replicare gli sconti sui carburanti della scorsa estate", ha detto Scaroni a Unomattina. "La campagna fatta la scorsa estate – ha spiegato - era indirizzata ai consumatori. Non era mirata alle aziende ma agli italiani che a luglio e ad agosto si spostano più che negli altri mesi dell'anno. Abbiamo ricevuto una quantità enorme di apprezzamenti".

Come funzionano le carte

Delle prepagate Eni ne esistono due versioni, la prima (di base) con un massimale di spesa annua di 2.500 euro e la seconda (contrattualizzata) di 12.500 euro.

La carta di credito, invece, è gratuita il primo anno, mentre negli anni successivi non si paga la quota solo se si arriva ad almeno 1.000 euro di acquisti nei dodici mesi precedenti; nel caso di mancato raggiungimento la quota è 18 euro.

Per conquistare punti, ha spiegato Scaroni, bisogna comprare prodotti petroliferi Eni, andare negli 800 Eni Café, utilizzare Eni per gas ed  elettricità, oppure utilizzare la carta di credito nei 30 milioni di esercizi convenzionati con CartaSì e MasterCard. Una volta accumulati, i punti potranno poi essere convertiti in carburante omaggio.

Eni a proposito ha calcolato che nel 2013 una famiglia media italiana di 4 persone, la quale utilizzi regolarmente la carta di pagamento nelle modalità consentite, potrebbe ottenere fino a 200 euro di carburante in omaggio.

Non solo. Tutti i possessori di carte You&Eni, se lo vorranno, potranno avvalersi di uno sconto del 10% sul costo della tessera annuale dell'associazione dei consumatori Codacons, che ha promosso a pieni voti l'iniziativa lanciata dal colosso energetico nazionale.

Leggi anche

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>