Questo sito contribuisce alla audience di TGCOM24
Economia

Moody's e Keynes: la compagnia per il weekend

Le cinque curiosità per il fine settimana

moodys

Sono cinque curiosità (ma non per questo poco importanti). Hanno tenuto banco sulla stampa estera, e non solo, durante la settimana. Ve le proponiamo per il week end.

Per Moody, banche a rischio in Germania e Austria
Sono sei i gruppi bancari tedeschi e tre gli istituti finanziari austriaci su cui si è abbattuta la scure di Moody . L’agenzia, infatti, ha ridotto il rating in considerazione dell’inasprirsi della crisi in Europa. Le principali aziende di credito tedesche, dunque, hanno visto il rating di lungo periodo tagliato da A3 ad A2, con previsioni negative sul futuro, mentre alcune di quelle austriache sono state classificate A1.

La Cina scommette sull’Europa
Secondo i dati sugli investimenti diretti cinesi in Europa, il Paese ha speso 10 miliardi di dollari nel 2011. La Cina, a quanto pare, sarebbe pronta ad accellerare sugli acquisti e potrebbe anche arrivare a 250-500 miliardi di euro entro il 2020. La imprese cinesi sono particolarmente interessate ad acquisire imprese operanti nell’ambito della tecnologia e a marchi manifatturieri di altro livello.

Birmania: pronti a fare affari
Dopo oltre cinquant’anni passati chiusa su stessa, la Birmania - a quanto pare - sarebbe pronta ad aprirsi agli investitori stranieri. Il nuovo governo, infatti, sta promuovendo le riforme necessarie per dimostrare che il Paese oggi non è più un investimento rischioso per le imprese, complice la progressiva cancellazione delle sanzioni. Non è un caso, dunque, che una recente conferenza sul gas e il petrolio tenutasi a Yangoon ha attirato investitori da tutto il mondo.

Undici curiosità sulla vita di Keynes
Nato il 5 giugno del 1883 in una modesta famiglia di Cambridge, John Maynard Keynes è stato uno fra i trader di maggior successo , arrivando a realizzare fino al 12% in un anno. Keynes, inoltre, registrava con precisione da economista i suoi incontri galanti. L’economista è stato fra i primi a invocare la fine della parità aurea e ha lasciato il tavolo di Versailles per protestare contro le sanzioni imposte alla Germania che, come aveva previsto, avrebbero portato a un conflitto.

UK, nasce il supergigante delle telecomunicazioni
Telefonica, attraverso il suo referente britannico O2 e Vodafone uniscono le forze e danno vita a un nuovo network per competere con il leader di mercato, Everything Everywhere, join-venture fra T-Mobile la francese Télécom . L’unione fra il secondo e il terzo player del mercato è funzionale alla creazione il prossimo anno di un network mobile broadband con tecnologia a lento invecchiamento (Long Term Evolution). Il Governo britannico prevede la vendita dello spettro dedicato alla trasmissione per il servizio Lte entro la fine di quest’anno.

© Riproduzione Riservata

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>