Questo sito contribuisce alla audience di TGCOM24
Tech & Social

iPhone 5: ad Apple costa meno di 200 euro, tu lo paghi 945 euro

Il margine della società americana su ogni nuovo Melafonino è di circa il 70%. Merito di una catena di fornitori iper-selezionata e di una manodopera a bassissimo costo

iPhone-5-mano

– Credits: Apple

Pensate che quasi 1000 euro per il nuovo iPhone 5 siano troppi? Non avete tutti i torti. Questione di matematica, mica di opinioni: fra i costi sostenuti da Apple per costruire il telefono e il conto pagato dal consumatore agli addetti dell'Apple Store c'è di fatto un abisso.

Ce lo ricorda per l'ennesima volta iSuppli , analista americano che si occupa fra le altre cose di fare i conti in tasca ai fabbricanti di dispositivi elettronici, e che ha stimato in modo estremamente dettagliato il prezzo di fabbrica del nuovo iPhone 5: 238 dollari (185 euro) per il modello al top di gamma, l’iPhone 5 da 64 Gb.

Il calcolo, va detto, tiene conto del solo costo dei materiali (il cosiddetto bill of material, o BOM) e delle spese di manifattura. Sono dunque esclusi tutti gli oneri relativi allo sviluppo del software, al marketing e alla distribuzione. Ma il margine è così elevato da mettere Apple al riparo da qualsiasi sorpresa: a conti fatti, la casa di Cupertino guadagna su ogni iPhone venduto circa il 70% del valore dello scontrino.

iPhone5-iSuppli_emb8.jpg

Andando a spulciare nel dettaglio quali sono i costi dei singoli componenti integrati nel nuovo iPhone 5 scopriamo che il pezzo più pregiato è il nuovo display Retina da 4 pollici, che costa ad Apple circa 44 dollari, seguito dal modem Wireless (34 dollari), dalla fotocamera (18 dollari) e dal processore (17.50).

Decisamente irrisorio, invece, il costo della manodopera: circa 8 dollari. In pratica la forza lavoro necessaria per realizzare un iPhone 5 vale circa l’1% del suo costo finale. Ecco, se non avevate ancora capito perché Apple è la società più ricca del mondo ora dovrebbe esservi più chiaro.

E se invece vi state chiedendo per quale motivo gli utenti continuino a spendere fior di quattrini per un prodotto che non vale quello che costa, forse fareste bene a leggere quello che ha scritto Paul Krugman sul New York Times circa la possibilità che il nuovo iPhone abbia un effetto dirompente sulle sorti dell'economia americana: "Il punto è che l'ottimismo circa l’effetto iPhone non ha nulla (o comunque poco) a che fare con la qualità presunta del telefono, o al modo in cui potrebbe renderci più felici o più produttivi. In realtà, i guadagni immediati deriverebbero dal modo in cui il nuovo telefono dovrebbe convincere la gente a rottamare i loro vecchio telefonino per sostituirlo con uno nuovo”.

Seguimi su Twitter: @TritaTech

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>