Tech & Social

Il tagliando dell’auto diventa low cost

Il sito Tagliandodiretto.it permette di prenotare un intervento sulla propria auto con sconti fino al 70% rispetto alle tariffe d’officina. Merito di un meccanismo che accorcia la filiera della distribuzione dei pezzi di ricambio, senza incidere sulla qualità del servizio. E con una garanzia: se qualcuno trova un prezzo più basso altrove, la differenza gli viene rimborsata

C’è sempre un po’ d’inquietudine quando arriva il momento di portare la propria auto a fare il tagliando. Sarà perché le incognite sono sempre le solite e si riducono a due domande: quanto pagherò? E soprattutto, non sarà troppo? A rispondere e chiarire il dubbio ci pensa un nuovo sito internet, Tagliandodiretto.it: permette di ottenere un preventivo gratuito dal computer di casa, in maniera rapida e precisa; di scegliere l’officina più vicina alla propria abitazione per effettuare l'intervento (non è infatti più obbligatorio recarsi dal concessionario) e di pagare il servizio on line. Manodopera inclusa, senza dover consegnare nemmeno un centesimo al meccanico. Il tutto con un risparmio che può raggiungere il 70% rispetto alle normali tariffe. E comunque, con un prezzo che è in assoluto il più basso del mercato: «Ne siamo convinti e non lo diciamo solo a parole. Se un utente dovesse trovare un’offerta paritetica a una cifra inferiore, noi gli rimborsiamo la differenza» spiega Mirko De Giorgi, coordinatore tecnico del portale.

Tagliandodiretto.it non sacrifica la qualità per ottenere questi ribassi: semplicemente accorcia, anzi riduce all’osso, la lunga filiera che caratterizza il servizio. Nello schema tradizionale c’è il produttore che vende i pezzi al grossista, che a sua volta li vende al ricambista, che li distribuisce alle officine quando ne fanno richiesta. «Noi» dice De Giorgi «saltiamo tutti questi passaggi: portiamo in officina sia il materiale per fare il tagliando che il cliente. Il che ci consente di ridurre le tariffe». Detto in un motto, «meno passaggi, più vantaggi».

Offerta-Tagliandodiretto_emb8.png

Il portale, on line da febbraio, sta facendo registrare ottimi numeri: il volume d’affari cresce mediamente del 600% mensile. Merito non solo dei prezzi convenienti, ma anche del meccanismo per calcolare il preventivo, che è a prova dei più allergici al mondo dei motori. È sufficiente inserire la marca dell’automobile, la versione, la cilindrata, l’anno d’immatricolazione e i chilometri percorsi: il risultato a video sarà il prezzo finale. A quel punto, se si accetta la tariffa, si procede al pagamento, si sceglie la data preferita per il controllo e, a operazione completata, si riceve una mail di conferma che funge da ricevuta.

Le officine convenzionate con il sito sono già circa 700 e continuano ad aumentare: «Circa l’80% degli italiani» aggiunge De Giorgi «potrà trovare un meccanico nel raggio di 15-20 chilometri dalla sua abitazione». Insomma, si tratta di un servizio su misura e geolocalizzato: «E non c’è obbligo di acquistare nulla» precisa il coordinatore del portale «né di effettuare eventuali interventi extra nell’officina scelta per il tagliando. Se ci dovesse essere qualcosa che non va alla macchina, il cliente è liberissimo di accettare il preventivo del meccanico per la riparazione, oppure di rivolgersi altrove». Insomma, è su uno sforzo di trasparenza e convenienza che questa startup a metà strada tra web e motori sta costruendo il suo successo.

Twitter: @marmorello

© Riproduzione Riservata

Commenti