Aziende

Apple batte Google alla guerra dei brand. La top ten mondiale

Il marchio creato da Steve Jobs vale 185 miliardi di euro. Gucci e Prada rappesentano l'Italia nella top 100

iPhone, prodotto simbolo dell'azienda. Credits: Sean Gallup/Staff-Getty Images

La tecnologia si impone anche nei brand e reggono i vizi. La classifica annuale BrandZ Top 100 Most Valuable Global Brand , commissionata da Wpp e realizzata da Millward Brown Optimor, vede infatti sul podio AppleGoogle e infine da Ibm che perde una posizione rispetto al 2012. Poi spazio alla tradizione a stelle e strisce pura con McDonald's e Coca Cola e, a seguire AT&T, Microsoft, Marboro, Visa e China Mobile, il primo brand non americano nel ranking. Rispetto al 2012 dalla top ten è uscita Verizon. Lscia comunque stupti, visto il clima generale salutisya, che tra i dieci marchi più apprezzati al mondo ci siano due simboli (magari anche a torto) del junk food e l'emblema delle sigarette, quelle vere con nicotina, con quelle elettroniche!

La lista dei magnifici 100 marchi al mondo, giunta al suo ottavo appuntamento, è realizzata tenendo in considerazione sia i dati finanziari dei diversi gruppi (suddivisi per 13 settori e zona geografica), che la percezione dei consumatori e dei potenziali acquirenti dei marchi. Brand a quanto sembra in buona salute visto che tra il 2006 e il 2013 il valore della Top100 è cresciuto del 77% per un valore complessivo di 2600 miliardi, dimostrando, come ribadito da David Roth numero uno di The Store Wpp, che "i marchi forti sono in grado di generare un aumento della quota di mercato e dei profitti, valorizzando il titolo e generando un maggiore ritorno per gli azionisti". Anche in Borsa: mentre in otto anni l'S&P500 è salito del 23%, il portafoglio di BrandZ ha guadagnato il 58%. 

Negli ultimi dodici mesi, con l'inizio della ripresa, il valore complessivo della Top100 è aumentato del 7%. A  migliorare sono state quasi tutti i settori compresi dallo studio. Le sole eccezioni sono state la tecnologia (che pure è predominant in classifica con 29 marchi e un peso pari al 43% ) praticamente invariata rispetto allo scorso anno e il settore petrolifero (-4%). Tra i "centometristi" che negli ultimi mesi hanno segnato veri e propri rally, vale la pena di soffermarsi su due curiosità: l'accerrimo rivale del vincitore, Samsung   salito al 30° dal 55° posto in classifica (con un valore del marchio è stimato 21 miliardi di dollari, +51%) e al 21° Tencent (con un marchio valutato 27 miliardi +52%) l'equivalente cinese di Facebook (al 31° con un brand valutato 21 miliardi). Quanto invece alle categorie di prodotto vince la birra: i brand del doppio malto hanno guaagnato di più in un anno il 36% (per una valutazione complessiva di 63 miliardi di dollari).

L'Italia, lo scorso anno assente dal ranking dei 100 marchi mondiali più apprezzati, torna alla ribalta con il lusso: Guggi  si posiziona al 68° posto con una valutazione dl brand pari a 12,7 miliardi e e Prada al 95° (la griffe è valutata 9,5 miliardi, +63%).

La top ten

  1. Apple, ambito tecnologico, valore del marchio 185 miliardi (+1%). Posizione stabile in classifica rispetto al 2012
  2. Google, ambito tecnologico, valore del marchio 113,66 miliardi (+5%). Sale dal 3° in classifica rispetto al 2012
  3. Ibm, ambito tecnologico, valore del marchio 112,5 miliardi (-3%). Scende dal 2° in classifica rispetto al 2012
  4. McDonald's, settore food&beverage, valore del marchio 90,2 miliardi (-5%). Posizione stabile in classifica rispetto al 2012
  5. Coca Cola, settore food&beverage, valore del machio 78,4 miliardi (+6%). Sale dal 6° in classifica rispetto al 2012
  6. AT&T, telecom, valore del marchio 75,5 miliardi (+10%). Sale dall'8° in classifica rispetto al 2012
  7. Microsoft, ambito tecnologico, valore del marchio 69,8 miliardi (-9%). Scende dal 5° in classifica rispetto al 2012
  8. Marlboro, tabacco,valore del marchio 69,3 miliardi (-6%). Scende dal 7° in classifica rispetto al 2012
  9. Visa, ambito finanziario, valore del marchio 56 miliardi (+46%). Sale dal 15° in classifica rispetto al 2012
  10. China Mobile, telecom, valore del marchio 55,3 miliardi (+18%). Posizione stabile in classifica rispetto al 2012
© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti