Lavoro

Srl semplificate, è boom

Sono state quasi 3 mila le società create da under 35 in quattro mesi. Il record in Campania, seguita dal Lazio. Ma trovare i soldi resta difficile

(Credits: Getty Images)

La Srl semplificata , o anche detta società a un euro, batte anche la crisi. I primi dati riguardanti il nuovo modello societario voluto dal governo Monti per favorire l’imprenditoria giovanile under 35 raccontano di una risposta più che positiva. Secondo l’Ordine dei Notai sono state infatti 2.941 le Srl semplificate costituite nel nostro Paese nei primi quattro mesi dalla loro introduzione nel nostro ordinamento. Un numero che sale a quota 4.162 se si considerano poi anche le Srl a capitale ridotto , altra formula societaria agevolata rivolta anche agli over 35, la cui introduzione invece risale a circa sei mesi fa.

Non sono stati forniti altri dettagli, se non quelli relativi alla dislocazione geografica delle nuove imprese, anche se il notariato ha promesso che nei promessi mesi svolgerà un’analisi ancora più approfondita dei dati per fornire informazioni relative ad esempio al tipo di attività svolta. Per il momento, oltre al dato nazionale, come accennato, è stato anche rilevato che sono quattro le Regioni italiane in cui il numero di costituzione complessivo sia di Srl semplificate che di Srl a capitale ridotto è stato più elevato: Lazio, con 631 unità, la Campania con 598, la Lombardia con 506 e la Sicilia con 347. Seguono la Toscana (292); la Puglia (250); il Veneto (241); l’Emilia-Romagna (237); l’Abruzzo (220) e il Piemonte (147). In coda Trentino Alto Adige (27) e Valle d’Aosta (5).

Se invece si considerano solo le Srl semplificate, la Campania è in testa (483); seguita dal Lazio (462); dalla Lombardia (343) e dalla Sicilia (273). Il Lazio è invece la regione in cui sono state costituite il maggior numero di Srl a capitale ridotto (169); seguono la Lombardia (163); l’Emilia-Romagna (119) e la Campania (115). “È chiaro che è stato sfatato il mito di un Nord che sarebbe a più alto tasso imprenditoriale del Sud" sostiene Gabriele Noto consigliere nazionale dell’Ordine dei notai. "In realtà le nuove formule societarie hanno avuto successo tanto nelle Regioni settentrionali che in quelle meridionali”.

Un segnale incoraggiante dunque, che mette in risalto come nonostante la crisi siano stati davvero tanti i giovani che hanno voluto approfittare di queste opportunità per realizzare i propri progetti imprenditoriali. “Ormai – ha spiegato Noto – è sempre più difficile per un giovane trovare un lavoro a tempo indeterminato e chi decide di provare a mettersi in proprio spesso non sa neanche da dove iniziare. In questo senso dunque la Srl semplificata ha rappresentato un’alternativa interessante”.

SRL SEMPLIFICATA, ECCO COME SI COSTITUISCE UN'IMPRESA CON UN EURO

Tra l’altro l’Ordine dei Notai, proprio per andare incontro alle esigenze di informazione di tanti potenziali giovani imprenditori, ha creato il sito L'Arancia.org che dovrà servire proprio da strumento pratico di consultazione per qualsiasi tipo di problema giuridico e amministrativo, oltre che da palcoscenico per emblematici casi aziendali. “Un impegno – ha precisato Noto - che si aggiunge a quello che, per legge, già prestiamo a titolo assolutamente gratuito per la costituzione delle Srl semplificate”.

E proprio in relazione alle procedure notarili da seguire per la nascita di queste nuove Srl, Noto ha voluto anche sottolineare che non è stata rilevata nessuna criticità giuridica. “Tempo un quarto d’ora e la pratica è risolta. Il tutto grazie anche ad una serie di chiarimenti che ci sono stati anche con il ministero della Giustizia che hanno aiutato a semplificare alcune procedure”.

Tutto bene allora? In verità no, perché per un problema burocratico risolto, ai nuovi giovani imprenditori se ne presenta uno di carattere economico spesso insormontabile. “Le vere criticità – ha affermato infatti Noto – sono legate alla difficoltà di trovare i finanziamenti per avviare nella maniera migliore queste nuove imprese, anche perché le banche spesso rimangono sorde alle richieste di realtà che non possono fornire nessun tipo di garanzia”.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti