Lavoro

Pensioni d'oro, le dieci più alte

Ecco gli assegni più elevati incassati da pochi fortunati pensionati italiani. Mentre i più non ricevono neanche 1.000 euro al mese

(Credits: iStockphoto)

Si parte da 91.337,18 euro. È questo l'assegno pensionistico più elevato che l'Inps stacca ogni mese. È il più elevato in assoluto, ma certo non l'unico a essere "rilevante".

Ecco la classifica dei dieci maggiori importi che finiscono nella busta paga dei pensionati italiani più fortunati.
- 91.337,18 euro
- 66.436,88 euro
- 51.781,93 euro
- 50.885,43 euro
- 47.934,61 euro
- 46.811,50 euro
- 46.773,61 euro
- 44.258,87 euro
- 43.253,96 euro
- 41.707,54 euro

A rendere note le cifre è stato il sottosegretario al Lavoro, Carlo dell'Aringa, in commissione lavoro della Camera in risposta a un'interrogazione di Deborah Bergamini, parlamentare del Pdl. Per capire chi sono i manager che ricevono assegni così importanti si può leggere l'articolo di Marco Lo Conte su IlSole24Ore di oggi : in testa Mauro Sentinelli, ex manager e ingegnere elettronico della Telecom: 91.337,18 euro al mese.

A colpire è il divario incredibile tra chi prende pensioni di questo importo, il reddito medio di una famiglia italiana pari a 30 mila euro e chi invece ricevi assegni pensionistici che a stento raggiungono i 1.000 euro al mese, come spiegato nel nostro articolo Gli assegni sotto i mille euro e le rendite da privilegiati

Una differenza che, con il passaggio dal metodo retributivo a quello contributivo verrà sempre meno nei prossimi anni ma che resta (eccome) per chi l'assegno lo sta già incassando.

Tanto più che, solo alcuni giorni fa, una sentenza della Corte Costituzionale ha dichiarato illegittimo il contributo di solidarietà voluto dai governi Berlusconi prima e Monti dopo sulle rendite pensionistiche più alte, proprio su quelle che superano i 90 mila euro. E l'Inps ha dovuto coì restituire in fretta e furia (nonostante i bilanci in rosso) 40 milioni di euro.

© Riproduzione Riservata

Commenti