pensioni-lavoratori-precoci
Lavoro

Ape Social, la guida

Come richiedere il pensionamento a 63 anni, senza penalizzazioni: una possibilità riservata soltanto ad alcune categorie di lavoratori

La data più importante da segnare sul calendario è il 15 luglio 2017. Entro quel giorno dovrà infatti essere presentata la domanda per accedere all'Ape Social, l'anticipo pensionistico ideato con la Legge di Stabilità del 2017, che consente di mettersi a riposo dal lavoro a 63 anni (senza penalizzazioni) anziché a 66 anni e 7 mesi come prevede la Legge Fornero.

Per approfondire:



Chi ha diritto all'Ape Social

L' accesso all'Ape Social è riservato ad alcune  categorie sociali particolarmente vulnerabili.


  • I disoccupati ultra 63enni che hanno smesso di percepire il sussidio destinato ai senza lavoro (Naspi) da almeno tre mesi.
  • I  lavoratori che da almeno sei mesi assistono il coniuge o un parente di primo grado convivente (genitore o figlio) con handicap grave.
  • Gli invalidi civili con un grado di invalidità pari o superiore al 74%
  • Chi svoge o ha svolto lavori usuranti (qui l'elenco completo delle professioni che possono accedere all'Ape Social).


I requisiti contributivi

Per avere accesso all'Ape social bisogna aver compiuto 63 anni di età e aver alle spalle almeno 30 anni di contributi (36 anni, per chi rientra nella categoria dei lavori usuranti). L'importo della pensione maturata, che verrà corrisposto in 12 mensilità, non può superare i 1.500 euro mensili lordi.



Le date da ricordare

Per avere accesso all'Ape Social già da quest'anno, bisogna appunto fare domanda entro il 15 luglio all'Inps, che verificherà se il lavoratore ha i requisiti giusti e darà una risposta entro il 15 ottobre. Chi vuole andare in pensione con l'Ape Social nel 2018, invece, deve fare domanda entro il 31 marzo del prossimo anno

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Ape, pensioni senza tredicesima

Chi usufruirà dell'anticipo pensionistico e si metterà a riposo a 63 anni riceverà solo 12 mensilità. Ecco come funzionerà il nuovo sistema

Pensioni, quanto si perde con l'Ape

Mettersi a riposo tre anni e 7 mesi prima del previsto costa caro, sia per i tagli sull'assegno che per la perdita di contributi preziosi

Commenti