Economia

Lavoro, i titoli di studio più ricercati dalle aziende

Quando ero in seconda media ricordo che mio padre tornava a casa una sera sì e una sera no con ricerche e statistiche su quali fossero gli indirizzi scolastici più richiesti per una futura vita lavorativa. La stessa scena si …Leggi tutto

Quando ero in seconda media ricordo che mio padre tornava a casa una sera sì e una sera no con ricerche e statistiche su quali fossero gli indirizzi scolastici più richiesti per una futura vita lavorativa. La stessa scena si è ripresentata più volte alla fine del liceo quando mi apprestavo a scegliere l’università: lui cercava di indirizzarmi verso ingegneria, informato com’era sulle ricerche, ma dopo aver visto la mia espressione (con tutto il rispetto nei confronti degli attuali e futuri ingegneri) ha capito che era meglio lasciar perdere per farmi indirizzare autonomamente su Lettere, diametralmente opposta alle sue previsioni.

Da una recente ricerca realizzata da Unioncamere e Ministero del Lavoro emergono interessanti dati sull’attuale situazione del mondo del lavoro. I dati confermano la contrazione delle assunzioni non stagionali previste dalle imprese dell’industria e dei servizi risultando 188.000 in meno rispetto allo scorso anno (407.000 del 2012 contro le 595.000 del 2011 ) con una diminuzione per tutti gli indirizzi scolastici possibili,  ma allo stesso tempo aumentano in percentuale rispetto al totale le richieste di profili dei laureati.

Delle 407.000 assunzioni programmate dalle imprese per il 2012 è infatti in aumento del 2% la richiesta di laureati contro una dimunzione delle qualifiche professionali e delle persone prive di formazione specifica mentre la quota percentuale di diplomati rimane la stessa dello scorso anno.

La crisi aumenta la competizione tra le aziende che ricercano quindi personale più competente da inserire nel proprio organico. Un segnale positivo tra i tanti dati non propriamente entusiasmanti di questo periodo per i laureati, cui viene riconosciuto un valore in termini di competenze e preparazione, a conferma che gli anni trascorsi sui libri non sono stati “sprecati”.

I titoli di studio più ricercati da parte delle imprese per il 2012 sono:

Laureati

- economisti

- ingegneri

- medici-paramedici

- insegnamento-formazione

 

Diplomati

- amministrativo-commerciale

- meccanici

- turistico-alberghiero

- socio-sanitario

© Riproduzione Riservata

Commenti