Economia

L'affondo di Passera contro De Benedetti

L'ex ministro attacca l'editore: "Quando lavoravo con lui, trent'anni fa, era una speranza dell'industria italiana. Ma ha deluso su tutti i fronti"

passera

L'ex ministro dell'economia Corrado Passera, nell'ultima puntata di Virus, il talk show condotto da Nicola Porro, attacca Carlo De Benedetti che lo aveva definito "uno straordinario assistente" in memoria di un'antica collaborazione:  "Trent'anni fa - ha risposto Passera al minuto 16.44 - l'editore era una vera speranza per l’industria e per il capitalismo italiano. Era quello che avrebbe potuto ammodernare e svecchiare, poi sappiamo che con il tempo ha deluso su tutti i fronti".

Nicola Porro: Un potere forte si chiama Carlo De Benedetti con cui lei ha lavorato a lungo e non è che ha parole lusinghiere di lei quanto ha lavorato con De Benedetti
Corrado Passera: Quasi dieci anni. Trent’anni fa’ sono entrato nel suo gruppo; ho fatto il suo assistente per due anni
Nicola Porro: Ecco assistente, lui dice che lei è “uno straordinario assistente”
Corrado Passera: Trent’anni fa’ ero uno straordinario assistente poi sono successe molte cose.
Nicola Porro: Perché ce l’ha con lei?
Corrado Passera: E’ un suo problema psicologico
Nicola Porro: Ma come psicologico, Passera?!
Corrado Passera: Comunque quando sono entrato, lui era una vera speranza per l’industria e per il capitalismo italiano. Era da tutti indicato come quello che avrebbe potuto ammodernare e svecchiare, poi sappiamo che con il tempo ha deluso su tutti i fronti.

© Riproduzione Riservata

Commenti