Questo sito contribuisce alla audience di TGCOM24
Economia

Birra: ecco dove costa di più in minuti di lavoro

Nei giorni dell'Ocktoberfest i dati curiosi su Cina, Romania, India e Usa

La birra piace alle donne

Quanto costa una birra? Poco. Anzi, pochissimo, verrebbe da dire. Soprattutto in Germania, dove ogni anno i tedeschi ne bevono in media un centinaio di litri. Che pagano poco meno di due dollari al litro.

Solo durante l'Oktoberfest, la festa della birra per eccellenza, l'anno scorso ne sono stati versati circa 7,5 milioni di litri. E per fare un bilancio di quello che è stato bevuto nel 2012 dovremo aspettare un altro paio di settimane, visto che le ultime celebrazioni per la birra a Monaco si concluderanno nel fine settimana.

Il nostro grafico della settimana , pubblicato da The Economist e realizzato con dati raccolti dalla banca svizzera UBS, spiega però che indipendentemente dal prezzo a cui le birre vengono vendute in tutto il mondo, in alcuni paesi la bevanda al malto d'orzo non è poi così accessibile. Per capire perché basta dare un'occhiata all'istogramma.

Il Germania sono sufficienti sette minuti di lavoro (al salario medio nazionale), per poter acquistare una bottiglia da mezzo litro. Meno di dieci minuti sono poi sufficienti anche per Cina, Romania, Olanda, Repubblica Ceca e Stati Uniti.

La media mondiale, invece, è di circa venti minuti. Con il record più altro riscontrato in India, dove di minuti ne servono addirittura 54, seguita da Filippine (39) e Colombia (38).

Un grafico, questo, che ci spiega anche che solo in alcuni dei paesi in cui la birra costa molto poco (Cina - 0,55 dollari; Ucraina - 0,65) essa è realmente allaportata di tutti o quasi, perché evidentemente i salari, per quanto bassi possano essere, sono proporzionati al costo della vita. Mentre in altri, come Vietnam (0,70) e Nigeria (0,54), non è così. Visto che sono necessari quasi trenta minuti di lavoro per acquistare una bottiglia.

Infine, tra i paesi in cui la birra costa più di sei dollari al litro sono i canadesi i più fortunati. Perché possono ancora permettersi di acquistarla con "appena" undici minuti di lavoro. Seguiti da australiani (12), spagnoli (13) e inglesi (14).

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Il giro del mondo in 12 birre

Si può fare con tanti ingredienti, dall’avena alla segale, al frumento, e arricchirla con 1.000 aromi che la rendono una bevanda adatta a ogni abbinamento. Ecco un’antologia delle migliori.

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>