Euro

La lettera di Babbo Natale del Financial Times

Quattro desideri per l'Italia. Ecco quali sono e perché il quotidiano cita Virgilio: "La fortuna premia i coraggiosi"

Quattro desideri per il futuro
 dell'Italia. Sono quelli che, secondo il Financial Times,
 scriverebbero i leader Ue in un'ipotetica letterina a Babbo
 Natale.
 Sotto il titolo I leader Ue mettono le riforme italiane 
nella lista per Santa Claus, non senza ironia, il Financial Times indica le 
priorità che l'Europa vorrebbe realizzate dal Bel Paese. Al
 primo posto c'e' la richiesta che, dopo le elezioni, il nuovo governo prosegua sulla strada delle riforme di Mario Monti; al
 secondo posto che lo stesso Monti mantenga un ruolo importante, 
come premier o ministro dell'Economia o come presidente della 
Repubblica; al terzo posto la fine delle tensioni sociali;
 al quarto c'è la speranza che Berlusconi smetta di 
entrare e uscire dalla politica, come un ''jack-in-the-box''.

L'autore dell'articolo, Tony Barber, sottolinea come gli ultimi tre punti è probabile si realizzino. Sul primo, invece, si concentra l'attenzione dell'Europa che nel 2013 concentrerà le proprie attenzioni sulle riforme dell'Italia. Ma la sua realizzazione dipende da come andranno le elezioni politiche.

Per questo il Financial Times, così come il Wall Street Journal, dedica spazio all'attesa per le decisioni del premier Monti con un articolo che titola "Monti segnala di essere pronto a combattere",
 spiegando che il premier ha indicato l'intenzione di ''scendere 
in politica per difendere la sua agenda di riforme'', con una
 alleanza di partiti centristi.

Di certo, conclude il quotidiano della City, negli ultimi cinque mesi di governo, Monti ha fatto meno di quanto atteso. Il prossimo governo, conclude FT, dovrà spingere con riforme che puntino ad accelerare la crescita e controllare il deficit fiscale. "Impresa ardua", anche se basta ispirarsi al poeta Virgilio: "La fortuna aiuta i coraggiosi"

© Riproduzione Riservata

Commenti