Questo sito contribuisce alla audience di TGCOM24
Euro

Scudo anti-spread Bce quanto mi costi? Eppure risparmieremo 35 miliardi

La Bce quando lo attiverà dovrebbe investire circa 7 mld di euro a settimana su Btp e Bonos, dicono gli analisti. Per farlo Italia e Spagna dovranno attuare riforme strutturali. E' il nuovo test di Monti e Rajoy: se ci riusciranno il risparmio sugli interessi del debito sarà di 30 mld

Mario Monti, il premier italiano. Il nuovo test sono le riforme strutturali (Credits: La Presse)

All’ora della verità non ha mancato l’occasione Mario Draghi. E adesso che la paura è stata fermata sull'orlo del burrone, è festa in Borsa. Questa mattina è sceso sotto la soglia dei 350 punti lo spread fra Btp e Bund. Giù anche i rendimenti sui Bonos spagnoli a 10 anni sotto il tetto del 6%. Era da maggio scorso che non accadeva. Il merito è tutto del presidente della Bce che "ha fatto più o meno quanto era atteso sui dettagli" del nuovo programma di acquisto bond, osserva Anders Svendsen, chief analyst di Nordea. "Ora tocca ai Governi attivare il suo programma".

Vedi alla voce Italia e Spagna, le prime pronte a testare sul campo le nuove regole del gioco. Applicarle però avrà un suo prezzo. Francoforte dovrà sborsare almeno 700 miliardi di euro. Trattasi di un conto salato che dovremmo pagare in fondo soprattutto tutti noi, con le nuove riforme in arrivo, ma che almeno farà risparmiare 35 miliardi di euro sugli interessi del debito.

Non si scompone il Professore . Il giorno dopo la riunione della Bce, Mario Monti ha ribadito in un’intervista a La Gazzetta del Mezzogiorno che lo spread italiano ha almeno 200 punti in più dovuti ad un mercato drogato. “I nostri fondamentali sono solidi, con le azioni messe in campo siamo uno dei paesi più virtuosi", ha aggiunto. E, in effetti, Roma ha il bilancio, al netto della recessione in pareggio. Le riforme del lavoro, delle pensioni, della spesa pubblica e del fisco su casa e rendite sono state realizzate.

Sgombrare il campo dagli equivoci resta però ancora un’altra storia. All’Italia per arrivare alla quadratura del cerchio serve un’azione di governo che ponga stabilità disciplina di bilancio, riforme strutturali per la crescita ed equità sociale. La Spagna è indietro, rispetto a noi: ha un bilancio in passivo e fino ad oggi si è rifiutata di riformare il sistema pensionistico. Peccato che se Madrid e Roma vorranno essere aiutate dovranno farlo alle condizioni della Bce. Altrimenti la spia dello scudo anti spread resterà sull'off.

Quanto costa farlo? Gli analisti si sono messi al lavoro e hanno sfornato le prime cifre. Hanno calcolato che Francoforte potrebbe rastrellare fino a 800 miliardi di euro di titoli di Btp e Bonos a scadenza breve. In particolare gli esperti della banca inglese Hsbc in un recente report indicavano che per spegnere la crisi basterebbero 7 miliardi a settimana. La cifra scenderebbe a poco più di 2 miliardi, se l’operazione shopping di Draghi & Co. si concentrasse sui titoli a meno di due anni.

Considerando che la cura Bce durerà un po’, 7 miliardi a settimana in due anni fanno 700 miliardi. L'altra faccia della medaglia da considerare è che spread giù significa anche risparmiare sugli interessi del debito . I sacrifici che dovrà ingoiare il Sud Europa con le nuove manovre in vista porteranno Roma a pagare in meno 35 miliardi di euro nei prossimi tre anni. Adesso che Draghi ha indicato la via, il gioco si fa duro per i palazzi della politica. Se la matematica non è un’opinione, per una volta almeno, scendere a patti con la Bce ha 35 miliardi di buone ragioni dalla sua.

© Riproduzione Riservata

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>