Questo sito contribuisce alla audience di TGCOM24
Economia

Corte dei Conti: in Italia troppa corruzione. L'evasione è una piaga

Il rapporto sulla finanza pubblica lo dice chiaramente: tra il 2007 e il 2009 evasi 46 miliardi di euro l'anno tra iva e Irap. Ecco come recuperare denaro pubblico secondo il presidente della Corte, Luigi Giampaolino, nell'intervista rilasciata a Panorama

luigi-giampaolino

È allarme Corte dei Conti sulla situazione economica italiana. La corruzione dilaga nella sanità (e non solo), la crescita asfittica penalizza tutti i risultati di contenimento della spesa, l'evasione fiscale è altissima (dal 2007 al 2009 tra Iva e Irap si è registrato un vuoto di gettito di oltre 46 miliardi di euro l'anno) e soprattutto "il gettito fiscale è rimasto al di sotto delle previsioni, penalizzato dalla mancata ripresa dell'economia" ha detto il presidente della Corte dei Conti, Luigi Giampaolino presentando oggi il Rapporto sulla finanza pubblica e aggiungendo che si tratta di "un fenomeno non occasionale destinato a protrarsi per alcuni anni".

Cosa fare? Va ripreso "con convizione e continuità, il processo volto a realizzare un abbattimento significativo del debito, attraverso la dismissione di quote importanti del patrimonio oggi in mano pubblica" ha aggiunto ribadendo quanto già spiegato in un'intervista rilasciata a Panorama solo poche settimane fa che vi riproponiamo.

LEGGI QUI L'INTERVISTA A LUIGI GIAMPAOLINO

© Riproduzione Riservata

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>