Questo sito contribuisce alla audience di TGCOM24
Aziende

Coca-Cola agli Europei 2012 perde 1-0 contro la Bolivia

Lo spot non è all'altezza dei precedenti. Soprattutto di quelli dei creativi boliviani

(Credits: AP Photo/Pat Wellenbach)

In occasione del campionato europeo di calcio sono poche le aziende che hanno deciso di mandare in onda uno spot creato per l’evento. Coca-Cola è tra le poche ad averlo fatto con questa pubblicità:

Lo spot però non è all’altezza degli spot precedenti che hanno fatto entrare l’azienda di Atlanta nella storia della comunicazione. Uno su tutti il mitico spot natalizio del 1980 con i ragazzi che formavano un albero di Natale con le candele cantando “Auguri Coca-Cola e poi un coro in compagnia…”.

L’intenzione umoristica e festaiola dello spot è nel voler far uscire improvvisamente un super tifoso dal corpo di persone “normali”. Le scene più che essere sorprendenti  e divertenti sono inquietanti e ricordano un incrocio tra Hulk e il mitico B movie “L’invasione degli ultracorpi”.

L’idea di far collezionare sei lattine in modo da comporre la scritta “Italia” probabilmente avrà un senso solo se la Nazionale vincerà gli europei, nel caso contrario sarà difficile che si voglia tenere in casa il ricordo della sconfitta.

Se si fosse deciso di girare la versione italiana dello spot, particolarmente riuscito,  mandato in onda in Bolivia l’estate scorsa durante la Coppa America il risultato sarebbe stato decisamente migliore:

In questo spot funziona tutto: l’idea originale, la situazione plausibile (chi non conosce qualcuno che ha visto una partita nella curva avversaria?), gli effetti visivi che evidenziano lo stato d’animo del tifoso e soprattutto il finale dove la parola Goal si trasforma in Coca-cola.
I creativi Boliviani segnano così un Coca-goal ai creativi Italiani

© Riproduzione Riservata

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>