Questo sito contribuisce alla audience di TGCOM24
Aziende

Ecco la Maserati Quattroporte, parte la sfida Fiat ai tedeschi

Sarà presentata a gennaio la nuova berlina che dovrebbe essere il primo modello di una serie di gamma alta annunciati da Marchionne

La nuova Maserati Quattroporte (Credits: Ansa)

Partirà dalla nuova Maserati Quattroporte la guerra commerciale di Sergio Marchionne ai tedeschi. L’amministratore delegato della Fiat lo aveva d’altronde annunciato qualche giorno fa di voler sfidare i grandi marchi come Bmw e Mercedes proprio sul loro terreno, quello dei modelli di alta gamma . E non si può certo dire che la nuova Maserati non sia degna rappresentante proprio di questa fetta di mercato. Il modello in questione, che sarà presentato ufficialmente al prossimo Salone dell’auto di Detroit che si svolgerà tra il 14 e il 27 gennaio del 2013, si presenterà come la sesta generazione di un modello di berlina introdotta dal celebre marchio emiliano nel lontano 1963.

L’ultima evoluzione della casa automobilistica del Tridente sarà lunga 5,26 metri, e verrà proposta con motori a benzina a sei cilindri da 410 cavalli, oppure con otto cilindri e una potenza da 530 cavalli. Il tutto grazie ad un propulsore sovralimentato di manifattura Ferrari che garantirà prestazioni di altissimo livello. Saranno poi disponibili anche una versione diesel, che dovrebbe garantire comunque una ragguardevole potenza di 300 cavalli, e un modello a trazione integrale, che sarà messo sul mercato con la semplice denominazione di Integrale. Gli acquirenti potranno poi scegliere tra un cambio automatico ad otto marce oppure una soluzione più sportiva rappresentata dal sistema elettroattuato.

FIAT 500L, L'ULTIMA SCOMMESSA DI MARCHIONNE

Il tutto montato su una carrozzeria a cui ha lavorato un team di stilisti guidato da Lorenzo Ramaciotti che rispetto al modello base precedente, ha voluto introdurre alcune variazioni nel profilo laterale, sul sistema dei fari e nel posizionamento dei finestrini.E se tutte queste rappresentano senza dubbio caratteristiche di alta gamma, alla stessa categoria apparterranno anche i prezzi che saranno praticati per le vetture in questione. Ancora non esiste un listino ufficiale, ma si stima che i costi, a seconda delle diverse versioni e dei diversi allestimenti, dovrebbero oscillare tra un minimo di 120mila e un massimo di 150mila euro.

La notizia del lancio di questo nuovo modello è stata ovviamente accolta con soddisfazione dagli operai della ex Bertone di Grugliasco, lo stabilimento dove sarà realizzata la nuova Maserati Quattroporte. Maggiori preoccupazioni restano invece in tutti gli altri siti produttivi della Fiat dove si attende che l’annuncio di Marchionne della messa in produzione di ben 17 nuovi modelli, compresa la Maserati Quattroporte, trovi effettiva attuazione nei prossimi mesi.

TUTTI I MODELLI FLOP DI MARCHIONNE

Per il momento a dominare è la sfiducia, anche perché le ultime vicende di Pomigliano non preannunciano niente di buono. Al momento infatti la Fiat rimane ferma sulla decisione di voler mettere in mobilità 19 operai per poter assumere altrettanti dipendenti iscritti alla Fiom reintegrati da una sentenza. I sindacati che avevano finora appoggiato Sergio Marchionne nel progetto di rinascita del sito produttivo campano, tutti esclusa la Fiom, sono già sulle barricate, e hanno preannunciato anch’essi ricorsi alla magistratura nel caso il Lingotto volesse proseguire su questa strada.

TUTTA LA VERITA' SU POMIGLIANO

Un primo incontro svoltosi ieri tra le parti non ha dato nessun esito, e per i prossimi giorni si attendono nuovi sviluppi. Intanto i circa 2.000 operai finora assunti a Pomigliano tra pochi giorni se ne andranno in cassa integrazione per due settimane, un altro segnale che purtroppo lascia sperare ben poco di buono.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>