Aziende

Jeff Bezos supera Bill Gates e diventa l’uomo più ricco del mondo

Il titolo vola in Borsa e, per alcune ore, assicura il podio al fondatore di Amazon

Jeff Bezos

Jeff Bezos, amministratore delegato Amazon, al meeting annuale di Allen & Company al Sun Valley Resort - 28 luglio 2017 – Credits: Drew Angerer/Getty Images

Per alcune ore, Jeff Bezos è stato l’uomo più ricco del mondo. Secondo il Bloomberg Billionaires Index, infatti, un incremento del valore delle azioni di Amazon, arrivate nella giornata di giovedì a 1083,31 dollari, ha portato il patrimonio netto di Bezos a quota 92,3 miliardi di dollari. Una cifra che lo ha posizionato davanti a Bill Gates che, con una ricchezza da 90,8 miliardi di dollari, occupa la prima posizione dal maggio del 2013. 

Anno 2017: ottime notizie per Bezos

Nelle ore successive, il titolo ha perso parte del valore, restituendo Bezos alla seconda posizione. Nonostante cioè, nei primi sette mesi dell’anno, il valore delle azioni di Amazon è cresciuto del 40%, permettendo al fondatore, a cui fa capo il 17% della società, di passare dalla quarta posizione al podio. In pochi mesi, dunque, ha superato Warren Buffett e Amancio Ortega che detenevano rispettivamente il secondo e il terzo posto nella lista degli uomini più ricchi del mondo.

Il fondatore: una storia peculiare

Nato nel 1964, Jeff Bezos è stato registrato all’anagrafe come Jeffrey Preston Jorgensen. Curiosamente, come Steve Jobs e Larry Ellison è stato adottato da piccolo. L’imprenditore, infatti, è il figlio biologico di un acrobata e di una madre adolescente che, in seconde nozze, si è sposata con Miguel Bezos, un immigrato cubano, ingegnere alla Exxon.

L’intuizione fortunata di Amazon

Dopo la laurea in ingegneria elettronica e informatica all’Università di Princeton, Bezos ha lavorato come analista a Wall Street. L’intuizione per la creazione di Amazon, il cui business plan è stato redatto in un viaggio su strada da New York a Seattle, nasce da una decisione della Corte Suprema americana che ha esonerato le società specializzate in vendita per corrispondenza dal pagamento di tasse negli stati in cui non hanno una presenza sul territorio. Le notizie sulla crescita esponenziale di internet hanno fatto il resto. 

Altri numeri sorprendenti

Bezos è stato anche uno dei primi azionisti di Google in cui ha investito 250mila dollari nel 1998, corrispondenti a 3,3 milioni di azioni che valgono oggi circa tre miliardi di dollari. Fra le altre società che Bezos Expeditions, la società di venture capitalist dell'imprenditore, ha contribuito a fondare figurano Airbnb, Business Insider, Twitter e Uber. Considerato che il patrimonio di Bezos è cresciuto di 70 miliardi di dollari negli ultimi cinque anni, riferisce Cnbc, si tratta della più rapida creazione di ricchezza della storia.

L’obiettivo per il 2018

Bezos, in realtà, ha anche un’altra ambizione: dare vita a una colonia permanente nello spazio. La sua Blue Origin, fondata all’inizio del millennio, ha in programma la commercializzazione di viaggi spaziali a partire dall’inizio del prossimo anno. 

Per saperne di più

L’erede di Steve Jobs? E’ Jeff Bezos

Perché Amazon ha scelto di puntare sull’alimentare

Amazon e Jeff Bezos: ecco come batto la concorrenza con la velocità 


© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti