gozzi_duferco
Aziende

Chi è Antonio Gozzi, il presidente Federacciai arrestato per corruzione in Belgio

Docente universitario a Genova, n°1 di Duferco e dell'Entella calcio, respinge le accuse per un appalto nella Repubblica democratica del Congo

Antonio Gozzi, presidente di Duferco e Federacciai, è da ieri in stato di arresto a Bruxelles - insieme con il dirigente di Duferco Massimo Croci - con l'accusa di aver corrotto dei militari di alto grado nella Repubblica democratica del Congo allo scopo di aggiudicarsi degli appalti nell'ambito dell'"Affaire Kubla", così chiamato perché vedrebbe implicato l'ex sindaco di Waterloo ed ex ministro vallone Serge Kubla, insieme con l'ex premier del paese africano Adolphe Muzito. 

In una nota ufficiale, Duferco ha già reso noto che i due manager sono del tutto estranei ai fatti, risalenti al 2009, e che sono stati ascoltati ieri dal giudice istruttore Claise di Bruxelles, da cui si sono recati spontaneamente per fornire agli inquirenti tutti gli elementi e le informazioni eventualmente in loro possesso e utili alla ricostruzione della verità. Al momento, però, permane lo stato di fermo sul quale il magistrato si esprimerà entro venerdì 20 marzo per confermare l'arresto oppure decidere per la messa in libertà.

Ma chi è esattamente Antonio Gozzi? Ligure di Chiavari, 61 anni, soprannominato dagli amici "il professore", ha una storia di docente di economia e gestione delle imprese per l'Università di Genova e una fama di grande studioso della politica e delle strategie industriali, temi sui quali ha prodotto una vasta pubblicistica soprattutto negli anni Novanta. Soprattutto, però, Antonio Gozzi è un esponente di riferimento del mondo dell'acciaio: presidente di Federacciai e ceo della Duferco Group (società oggi controllata dalla cinese Hebei Iron and Steel Group con il 51% del pacchetto azionario), il "professore" ha gestito importanti processi di salvataggio e rilancio di vecchie siderurgie europee in crisi e dal 1997 si è dedicato alla costruzione del sistema industriale integrato di Duferco in Belgio e Francia.

Gozzi ha poi anche la passione del calcio e in particolare per l'Entella, squadra che oggi milita in serie B e di cui è presidente dal 2007. A livello sportivo, tra l'altro, il nome di Gozzi è più volte comparso nelle indiscrezioni sull'esistenza di un "ghost buyer" che ha portato la Sampdoria a passare dai petrolieri Garrone all'attuale presidente Massimo Ferrero.

© Riproduzione Riservata

Commenti