Aziende

Babyguest, la startup per chi viaggia con bambini

È la prima piattaforma che permette di noleggiare attrezzature e prodotti per i più piccoli e trovarli pronti a destinazione

Serena-Errico

Serena Errico, fondatrice di Babyguest

Qualsiasi genitore che viaggia con i figli piccoli al seguito, lo sa: spostarsi è come fare un piccolo trasloco. Passeggino, culla, seggiolino, pannolini di ricambio, scaldabiberon, giocattoli vari. Lo sa anche Serena Errico, imprenditrice, mamma di un bambino, Leonardo, e frequente viaggiatrice. È stata lei a fondare BabyGuest, la prima piattaforma professionale su cui è possibile noleggiare le attrezzature per l’infanzia, acquistare i prodotti che servono e trovarli tutti a destinazione il giorno e all’ora stabiliti.

Si va sul sito babyguest.com, si indica dove si è diretti, per quanti giorni, in quale struttura (albergo o villaggio) si alloggerà; si sfoglia il catalogo con i prodotti e si mette tutto nel carrello (chiamato Babybag); si inseriscono i dettagli della spedizione e si paga online, con paycard o carta di credito. Arrivati a destinazione, si troverà la babybag con ciò che si è scelto.

babyguest

La piattaforma online di Babyguest

L'idea di Errico è quella di parlare ai consumatori finali (le famiglie) ma anche agli albergatori e agli operatori del turismo. L’obiettivo è permettere agli hotel di attrezzarsi al meglio per accogliere genitori e figli, fornendo loro tutto ciò che serve per soddisfare le esigenze dei piccoli ospiti e diventare così "kid friendly".

I prodotti e la solidarietà

Prodotti e attrezzature noleggiati sono nuovi, o comunque con un ciclo di vita non superiore ai sei mesi; rispettano gli standard di sicurezza internazionali e sono accuratamente puliti, igienizzati e imballati dopo ogni utilizzo. Precisa Errico: "Vogliamo che il servizio offerto sia sempre ai massimi livelli e i prodotti siano in costante aggiornamento con il mercato". Cosa fare dunque con quelli "usati"? Gli si dona una "seconda vita" facendo del bene a chi ne ha realmente bisogno.

Ecco dunque che BabyGuest ha avviato una collaborazione con CasAmica Onlus, una organizzazione di volontariato che dal 1986 accoglie a Milano malati e i loro familiari in difficoltà provenienti da tutta Italia per curarsi negli ospedali della città. Le attrezzature BabyGuest andranno in particolare alla Casa dei Bambini, inaugurata nel 2011 e totalmente dedicata ai piccoli e alle loro famiglie. Inoltre, ogni mese BabyGuest metterà in vendita un gioco ad hoc il cui ricavato andrà al 100% a CasAmica Onlus.

Obiettivo Expo

Il servizio è già attivo, ma sarà potenziato in occasione dell’Expo, quando a Milano ci si attende, secondo le stime, un flusso di 24 milioni di visitatori e turisti da tutto il mondo (il 47% con figli al seguito). "Babyguest nasce  in un momento storico per Milano e l’Italia" conlcude Errico. "Partiamo dall’Europa ma guardiamo al mondo. Siamo in trattative con due potenziali partner, uno negli Emirati Arabi e uno a Singapore, per esportare il modello su scala internazionale".

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti