Questo sito contribuisce alla audience di TGCOM24
Economia

Alitalia-treni, le hostess scendono in stazione

Fanno volantinaggio per spiegare, al secondo, i vantaggi dell'aereo sul treno. La battaglia tra cielo e rotaie si fa dura

Un passeggero guarda gli orari di partenza e arrivo dei voli (Credits: Roberto Monaldo / LaPresse)

E adesso scendono a terra (è il caso di dirlo) anche le hostess. Sono quelle alte, belle e vestite di verde e blu che lavorano per Alitalia. E oggi le potevate trovare alla stazione di Milano. Sì, in stazione, non in aeroporto. A far cosa? A distribuire volantini in cui si spiega al secondo il vantaggio dell'aereo sulla ferrovia per chi viaggia soprattutto sulla tratta Roma-Milano.

È guerra aperta tra cielo e binari. Tra Alitalia e Ferrovie dello Stato e Ntv (la compagnia che ha da qualche mese lanciato Italo). E l'offensiva commerciale diventa totalizzante.

L'INTERVISTA AD ANDREA RAGNETTI, A.D. DI ALITALIA

Nel volantino distribuito
 vengono proposte tariffe scontate mettendo a confronto i tempi medi
 di percorrenza aereo-treno sulla Roma-Milano da casa a
 destinazione. Tre ore e 20 minuti in tutti e due i casi, ma
 Alitalia inserisce nella colonna del viaggio 
in aereo anche 40 minuti per un ''massaggio shiatsu'' e 25
 minuti per ''comprare un regalo a mia moglie'', concludendo: ''è vero, in treno e in aereo ci si mette lo stesso tempo''.

Chissà se sono d'accordo a bordo dei Frecciarossa, dove da ieri mattina si sono visti distribuire cartoline pro-aereo con il quiz "sai qual è la traiettoria più veloce per unire due punti"?

L'ALTRA BATTAGLIA: FRECCIAROSSA vs ITALO

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>