Libri

Perché il touchscreen non soffre il solletico?

Le nuove tecnologie si racconta ai bambini con un sorriso: Federico Taddia intervista Valerio Rossi Albertini in un libro per vere teste toste

Perché il touchscreen non soffre il solletico?

– Credits: Antongionata Ferrari, Editoriale Scienza

Perché il touchscreen non soffre il solletico? Questa è solo una delle tante domande che troveranno risposta in questo libro-intervista del simpatico Federico Taddia a Valerio Rossi Albertini, fisico nucleare e primo ricercatore al Consiglio Nazionale delle Ricerche. 

II computer pensa? Come funziona il telecomando? Cos’è un led? Esiste una batteria che non si scarica mai? Ma soprattutto il digitale terrestre, c’entra qualcosa con i marziani? 

Federico Taddia è davvero molto bravo nell’immaginare quali potrebbero essere le domande a proposito di nuove tecnologie che nascono nella testa dei bambini e Valerio Rossi Albertini riesce sempre a dare una risposta chiara e spiritosa, nonostante l’argomento di cui si parla possa sembrare difficile anche per molti adulti. 

Ma il touchscreen é vivo?
Ma no, sembra vivo: però è solo uno schermo un po’ particolare. I modi per farlo funzionare sono tanti, ma tutti si basano sullo stesso concetto. Conosci la battaglia navale? (…) Si gioca utilizzando uno schema detto griglia, proprio come quella su cui si cuociono le verdure sul caminetto. In questa griglia ogni quadratino ha un proprio nome, formato dalla lettera e dal numero corrispondenti alla sua posizione orizzontale e verticale. 

Sfogliando le pagine, troverete risposta a molte delle domande che avete in testa da tempo, ma non avete mai osato chiedere. Esiste un materiale indistruttibile? Si può viaggiare nel tempo? Può esistere un mantello dell’invisibilità? Rimarrete stupiti nel constatare che alcune possibilità che reputiamo poco realistiche, non siano del tutto irrealizzabili. 

Le illustrazioni che accompagnano la discussione sono di Antongionata Ferrari, che alleggerisce anche le domande più difficili da digerire con i suoi divertentissimi disegni. 

Perché il touchscreen non soffre il solletico? fa parte della collana Teste toste di Editoriale scienza , che ha vinto il prestigioso Premio Andersen 2013 come miglior collana di divulgazione.
Lo scopo non è quello di insegnare passivamente delle nozioni di tecnologia e scienza, bensì quello di stimolare la naturale curiosità dei bambini nei confronti di qualcosa che è nuovo e sconosciuto, pur essendo molto vicino a loro nella quotidianità. Per questo è possibile “navigare” il libro in lungo e in largo, saltellando da una parte all’altra, leggendo quello che più ci incuriosisce. Lasciatevi guidare dal caso nella lettura e scoprirete, tra l’altro, perché le spade laser sono così potenti!

Da 10 anni in su.

Perché il touchscreen non soffre il solletico? , Federico Taddia, Valerio Rossi Albertini, Antongionata Ferrari, Editoriale Scienza, 2014

© Riproduzione Riservata

Commenti