Questo sito contribuisce alla audience di TGCOM24
Libri

Quel che resta dei cattolici in Italia: Marzano alle prese con la crisi della Chiesa

Feltrinelli pubblica un saggio-inchiesta del sociologo italiano che indaga sullo scollamento tra gerarchia ecclesiastica e base parrocchiale

La copertina del libro di Marzano

Partiamo da un dato. Anzi da due. Il primo: nel 1991 si celebravano in Italia 257.000 matrimoni religiosi, nel 2008 il loro numero è sceso a 156.000. Il secondo: tra il 1993 e il 2006 il numero di battesimi è diminuito solo del 10%, passando in termini assoluti da 495.000 a 439.000.

È vero, sono cifre contrastanti e apparentemente incomprensibili. La spiegazione arriva da don Pino, tra i  molti parroci intervistati dal sociologo Marco Marzano in Quel che resta dei cattolici , un’inchiesta edita da Feltrinelli sulla crisi della Chiesa in Italia: “La credenza che sopravvive, quella relativa a un particolare effetto ‘protettivo’ del battesimo sulla salute degli infanti e, nei casi più tragici, di una destinazione del ‘limbo’ delle anime dei piccoli morti senza quel sacramento, è come un brandello isolato, un rottame incoerente, un residuo assurdo di una concezione del mondo e della vita definitivamente scomparse. Una scheggia sopravvissuta anche se il resto del quadro è andato completamente distrutto”.

E del resto l’immagine della scheggia rende bene l’idea di un mondo, quello della “base cattolica”, troppo spesso dimenticato dall’opinione pubblica e in gran parte ormai scollata dalla gerarchia ecclesiastica .

Di qui, l’interesse del saggio-inchiesta di Marzano che alterna statistiche, testimonianze e studi di settore, restituendo un senso di inadeguatezza (si spera momentaneo) alle sfide della secolarizzazione e del post-moderno.

Quel che resta dei cattolici è un libro denso, e per niente dogmatico, che azzarda una valutazione generale su un fenomeno complesso, rendendolo di facile approccio e dandone una valutazione in gran parte convincente. Ma è anche la dimostrazione che, quando l’accademia si sporca le suole e raccoglie dati e testimonianze inedite, rischia di apparire più credibile, incisiva e convincente.  

© Riproduzione Riservata

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>