Libri

Oltre le sbarre, un libro-verità sul carcere

Scritto da Dario Esposito, giovane agente della Polizia penitenziaria, racconta dal di dentro il sistema carcerario italiano. Una presentazione a Lamezia Terme

Dario Esposito, Oltre le sbarre

"Oltre le sbarre, le carceri italiane viste da un giovane agente penitenziario" (particolare della copertina) – Credits: Falco editore

Venerdì 30 Ottobre, alla Biblioteca comunale di Lamezia Terme, alle 17,30 è stato presentato il primo romanzo autobiografico scritto da un agente penitenziario: Oltre le sbarre, le carceri italiane viste da un giovane agente penitenziario (Falco editore, 14 euro).
È un romanzo autobiografico scritto da Dario Esposito, agente della Polizia penitenziaria 

Carcere, vita in sezione, grate alle finestre, servizi speciali e operativi della Polizia penitenziaria: un varco nel mistero che avvolge le giornate della prigione. Dal libro emerge un grido, un appello, un’esortazione: superare le sbarre del pregiudizio per afferrare la verità sfuggente, un obiettivo che l’autore cerca mettendo in risalto debolezze, paure e fragilità.

Nel libro emergono pezzi di vita vera. E che vita: raggiungere un‘aula bunker per un processo ad alto rischio, sorvegliare un detenuto che ha appena cercato di uccidersi in cella, provare a gestire i sussulti dell’animo che vacilla fra dentro e fuori.

Il libro di Esposito narra anche la varia umanità della popolazione detenuta. Non ci sono dita puntate né barricate, è un venir fuori di emozioni e sentimenti propri a tutti gli esseri viventi in quanto tali.


© Riproduzione Riservata

Commenti