Libri

Mario Vargas Llosa torna con un nuovo romanzo

‘El héroe discreto’ è il titolo dell’ultimo lavoro del premio Nobel peruviano, a tre anni di distanza da ‘Il sogno del Celta’

mario-vargas-llosa

Il premio Nobel Mario Vargas Llosa – Credits: Carlos Alvarez/Getty Images

Era il 2010 quando Mario Vargas Llosa riceveva a Stoccolma il Premio Nobel per la Letteratura, primo peruviano nella storia a vincere e primo sudamericano dopo 28 anni (l’ultimo fu Gabriel García Márquez nel 1982). Quello fu anche l’anno de Il sogno del Celta (Einaudi), romanzo storico ispirato alla vera vita di Roger Casement, irlandese che si impegnò ai primi del Novecento nella lotta per l’indipendenza della propria terra. La storia di un eroe, in sostanza.

E di nuovo un eroe, ma in un contesto più contenuto, è il protagonista dell’ultimo romanzo del grande scrittore, El héroe discreto, da poco uscito oltreoceano e in Spagna e che sbarcherà in Italia il prossimo novembre per Einaudi, con il titolo L’eroe discreto.

Il libro è ambientato a Lima (un ritorno alle origini da parte di Vargas Llosa), una città ormai moderna e cresciuta che sta vivendo una grande prosperità, accompagnata però da una delinquenza prima sconosciuta. L’eroe in questione è il titolare di una piccola impresa, costretto a combattere contro le estorsioni delle mafie locali.

Secondo alcune dichiarazioni dello stesso scrittore rilasciate al peruviano El Comercio, il romanzo è un omaggio “all’eroismo discreto” delle persone comuni, che fanno del Perù e del mondo intero un posto migliore: “In ogni società ci sono persone oneste, con convinzioni e principi, che fanno grandi sforzi per comportarsi correttamente […] Sono le persone come queste che aiutano la società ad andare avanti”.

Nella trama di El héroe discreto si trovano anche dei personaggi già incontrati nei romanzi di Vargas Llosa, come il sergente Lituma di Il caporale Lituma sulle Ande e don Rigoberto de I quaderni di don Rigoberto (entrambi per Einaudi).

© Riproduzione Riservata

Commenti