Libri

Lipari: una guida che è più di un libro

Esce una innovativa guida ibook che offre al lettore un insolito accostamento di testi, filmati e fotografie. Così il viaggiatore ascolta le onde del mare e le testimonianze dei turisti

La copertina dell'ibook "Lipari" di Alessia Spinella

Prepararsi a partire leggendo la guida ibook “Lipari” di Alessia Spinella è come viaggiare prima di viaggiare. Perché questa guida è in molti sensi speciale: grazie alla multimedialità, la si sfoglia con la percezione di essere fisicamente a Lipari, la regina dell’arcipelago delle isole Eolie, in Sicilia. Spinella, che ha origine liparote, conduce il lettore attraverso le bellezze dell’isola in un modo lieve.

A parlare sono le persone che ci vivono, i turisti passati per caso, gli scogli, il mare, i reperti storici. Lo fanno ognuno a suo modo così che il viaggiatore è coinvolto in una maniera differente dal libro tradizionale: l’accento di un nativo dell’isola, le parole in francese di un turista che si definisce “un navigatore”, il fragore di un’onda che si infrange su una spiaggia, i contorni di Alicudi e Filicudi sul mare che il tramonto tinge di rosso, tutto cospira per portare il lettore a diretto contatto con i luoghi che sta per visitare.

C’è spazio, nel secondo capitolo, anche per una storia di Lipari raccontata attraverso foto di chiostri normanni, antiche chiese e fortificazioni spagnole. Se tutto ciò può trovarsi in una delle molte guide sull’isola, è invece nelle descrizioni della vita isolana che la guida dà il meglio di sé. Piccoli segreti frutto di lunghissime esperienze, esplorazioni con la telecamera a disposizione del lettore e testimonianze di turisti fanno di questa guida un ibook indispensabile per chi viaggia con l’iPad e sono forse una delle ragioni del suo successo: al primo posto nella categoria “viaggi e avventura” e di prossima traduzione in inglese e francese.

Un aspetto interessante di questo ibook è poi la cucina. Qui Spinella usa abilmente gli strumenti multimediali a sua disposizione. Se la guida tradizionale presenta una selezione di ristoranti e  consiglia i piatti tipici, la sua guida ibook filma i cuochi nelle loro cucine mentre preparano i piatti tipici che il lettore potrà scegliere. Succede così di incontrare lo chef più famoso dell’isola, Sasha Del Bono, noto anche in Australia dove ha lavorato per divulgare le ricette siciliane, la sua specialità. Spinella lo filma nel suo Kasbah Cafè, in pieno centro storico, mentre prepara un cocktail di gamberi con chips di zucchine e salsa allo yogurt.

La guida è frutto di self-publishing e si avvale di una tecnologia disponibile sul sistema Macintosh dal marzo scorso. Sembra quindi destinata a rappresentare un modello per la promozione delle bellezze italiane; proprio per questo le traduzioni in Francia e Regno Unito sono benvenute.

“Lipari” si chiude con un filmato da una nave che salpa da Lipari. Spinella parla di “insanabile nostalgia” del partire da un’”isola che strega”. La fortuna è che al termine della lettura il viaggio può invece iniziare.

© Riproduzione Riservata

Commenti