Libri

I libri più belli del 2012: i 10 migliori di saggi e non-fiction

E se i migliori libri dell’anno non fossero romanzi?

I libri più belli del 2012: i 10 migliori di saggi e non-fiction

– Credits: Alexandra*Rae/flickr.com

E se i libri dell’anno non fossero romanzi? In questa selezione del meglio del 2012 abbiamo selezionato soltanto i libri che non appartengano allo scaffale della narrativa. E quindi i saggi, la storia, i reportage, insomma la letteratura del reale, quella che esclude accadimenti o personaggi inventati o comunque romanzati. Come nelle altre nostre liste , i titoli presi in considerazione sono quelli editi in Italia nell’arco dell'anno solare 2012. Quindi conta solo la data di pubblicazione: l’autore, viceversa, potrebbe anche essere defunto (e in alcuni casi, come vedrete qua sotto, lo è). Partiamo con i top10? Via.

Belle per sempre, di Katherine Boo (Piemme) - “Così stellare da far vergognare la metà dei romanzi” ha sentenziato il New York Times di questo commovente reportage del premio Pulitzer Katherine Boo dagli slum della fatiscente periferia di Mumbai. “Un libro poetico e brutale, un’ammiccante giostra dantesca impazzita di progresso”, aggiunge la nostra recensione su Panorama.it. - La recensione - Il libro

Storia del mondo in 100 oggetti, di Neil Mac Gregor (Adelphi) - Mac Gregor, uomo coltissimo e direttore del British Museum, ci conduce a spasso per ben 700 pagine in un percorso insolito attraverso la storia dell’umanità. Gli oggetti selezionati non sono quelli che ci aspetteremmo. Eppure tutti, perfino quelli più antichi, nelle sue parole ci svelano chi eravamo ieri ma anche (e soprattutto) chi siamo oggi. Un libro prezioso per il valore delle lezioni che contiene. - La recensione - Il libro

Joseph Anton, di Salman Rushdie (Mondadori) - Nel giorno di San Valentino del 1989, Salman Rushdie scopre che l’ayatollah Khomeini lo ha condannato a morte. Motivo: il romanzo di Rushdie, Versetti satanici, giudicato reo di blasfemia. Da quel momento, la vita di Rushdie si complica parecchio, visto che in giro per il mondo vari fanatici religiosi  si sentono in dovere di ammazzarlo. Questo è il memoir di Joseph Anton, l’identità segreta cui l'autore fu costretto ad affidarsi per sfuggire agli attentati. Scrittura di qualità eccellente in un libro che è molto più di un’autobiografia. – Il libroL’ebook

La dittatura delle abitudini, di Charles Duhigg (Corbaccio) - La maggior parte delle azioni che compiamo non è frutto di ragionamenti ma di semplice abitudine (spesso, di una cattiva abitudine). In questo saggio illuminante, Duhigg spiega perché ogni giorno, senza porci troppe domande, “facciamo ciò che facciamo”. E poi ci spiega anche come smettere di farlo. Per perdere le cattive abitudini basta usare il suo metodo (che a quanto pare funziona). Libro di culto del 2012 in USA, consigliatissimo a noi italiani, abitanti nel reame delle abitudini. Il libroL’ebook

Mortalità, di Christopher Hitchens (Piemme) - "Alla stupida domanda "Perché proprio a me?", l'universo si prende a malapena il disturbo di replicare: perché no?" Cristopher Hitchens – saggista fra i più intellettualmente dotati del nostro tempo – ci racconta la morte. La sua, ma non solo. Hitchens sa che ha poco tempo per vivere (la diagnosi non dà scampo, Hitchens soffre di un male incurabile) e quindi decide di trascorrere i suoi ultimi mesi facendo ciò che gli riesce meglio: scrivere. Ne nasce un libro illuminante, di straordinaria intensità, pubblicato in Italia quando il suo autore aveva oramai concluso il viaggio verso l’ultima pagina. Ci mancherà.Il libroL’ebook

Sono nato in America, di Italo Calvino (Mondadori) - Un inedito di Calvino, peraltro in  forma smagliante in pieno 2012. Possibile? Sì. Quelle di questo volume sono le parole di Calvino che, fino ad oggi, non avevamo mai letto sui libri: le parole delle sue memorabili interviste:  "Un libro che, letteralmente, deve stare fisso sul comodino: da leggere a frammenti, saltando, aprendolo a caso, oppure cercando la parola decisiva ed esatta e precisa, precisamente quella che si voleva leggere." Il resto della recensione su Panorama.it  – Il libro

Bentornata realtà, di autori vari (Einaudi) - Sugli scaffali di filosofia,  nell’anno del Manifesto del nuovo realismo, il titolo da tenere in bella vista non poteva che essere quest’opera sapientemente curata da Maurizio Ferraris e da Mario De Caro. Bentornata realtà rappresenta un ottimo atlante per orientarsi sul terreno del realismo, la questione filosofica più discussa dai pensatori nell’anno che sta per terminare.Il libroL’ebook

Il tennis come esperienza religiosa, di David Foster Wallace (Einaudi)- Se la penna è quella dell’acrobatico e geniale David Foster Wallace, il giornalismo sportivo può appassionare anche chi di sport si è sempre disinteressato. Un libro breve (89 pagine), composto da due saggi, uno dei quali dedicato al "metafisico" Roger Federer. Al termine della lettura chiunque abbia un cuore proverà l’irresistibile desiderio di prenotare un posto ai prossimi US Open o a Wimbledon. O di leggere altri libri di DFW.Il libroL’ebook

Shackleton in Antartide, di Frank Hurley (Nutrimenti) - Il britannico Shackleton è stato protagonista di una delle avventure più eroiche della storia delle esplorazioni: il viaggio verso l’Antartide nel 1914, il naufragio fra i ghiacci, il salvataggio di tutti i marinai rimasti su un’isola a 20° per attendere il loro capitano che con una scialuppa era andato fino in Sudamerica a cercare soccorsi. Il fotografo Frank Hurley documentò questa vicenda attraverso le immagini spettacolari da lui stesso scattate sul posto e raccolta in questa ottima edizione. "Uno dei più impressionanti reportage fotografici di sempre". – Il libro

Più lontano ancora, di Jonathan Franzen (Einaudi) - L'autore di Le Correzioni e Libertà a ruota libera: in questa raccolta di 21 saggi ci mette a parte delle sue riflessioni sul mondo, sugli affetti, sulla letteratura e persino sul birdwatching (raccontato da lui sembra un’esperienza irrinunciabile). Un libro pieno zeppo di intelligenza e di spunti per scoprire altri libri, altri autori da leggere.  Il libroL’ebook

Naturalmente, anche stavolta, se qualcuno non fosse d'accordo con la selezione o volesse proporre una top10 alternativa, può usare liberamente i commenti qua sotto: sono lì apposta.

© Riproduzione Riservata

Commenti