Libri

"Liane De Pougy" di Jean Chalon

Storia di una cortigiana, principessa e santa

"Padre, ho vissuto molto liberamente. Tranne uccidere e rubare, ho fatto di tutto" confessava Liane de Pougy, celebre cortigiana della Belle Epoque, prima di sposarsi con un principe. Poche erano più distinte di quell’esangue, distintissima bellezza. Traumatizzata, a 16 anni, da un marito violento, l’aveva lasciato per farsi strada nel mondo della galanteria. Ma la sua vera passione erano le donne. Un’americana, Natalie Barney, si era introdotta nella sua casa travestita da paggio. Ne era nato un amore che Liane aveva trasposto in un romanzo. Al marito aveva promesso: "Non ti tradirò mai… con un uomo". Ma quando il principe l’aveva tradita, Liane non aveva esitato a lasciarlo e a scegliere la via del convento.

Liane De Pougy di Jean Chalon
Nutrimenti, 335 pagine, 19 euro

© Riproduzione Riservata

Commenti