fantozzi-villaggio-BUR-apertura
Libri

Letture da ridere: libri divertenti per l'estate 2017

Paolo Villaggio, Gabriella Galt, Achille Mauri e Graham Green: ecco cosa leggere per una vacanza ricca di risate

La risata è fra le migliori medicine naturali al mondo, capace di ribaltare le giornate più nere. E può anche arricchire i periodi di relax, come le vacanze. Per questo abbiamo pensato di selezionare una piccola lista di libri da portare con sé in occasione dell'estate. Opere divertenti, leggere, originali, che possono aggiungere un pizzico di buon umore in più al meritato riposo.

fantozzi-villaggio-BUR

Copertina di 'Fantozzi' – Credits: BUR

Fantozzi, di Paolo Villaggio

Non può mancare in questa nostra lista di letture dedicate al divertimento un omaggio a Paolo Villaggio, da poco scomparso. E naturalmente la scelta non può che cadere sul suo libro più celebre, che nel 1971 fece nascere la figura del tanto amato Ugo Fantozzi. Si ride di gusto con questo volume, leggendo le tragicomiche avventure dello sfortunato ragioniere e della sua famiglia. Un modo per riscoprire e apprezzare di nuovo il colpo di genio del Villaggio scrittore, che è stato capace di costruire un'efficace e irriverente satira della società italiana del suo tempo, ma che parla anche all'Italia di oggi.

Fantozzi
di Paolo Villaggio
(BUR)
240 pagine

Compra il libro 

Per saperne di più su Paolo Villaggio

il-nostro-agente-all-avana-Greene-mondadori

Copertina del libro di Graham Greene, 'Il nostro agente all'Avana' – Credits: Mondadori

Il nostro agente all'Avana, di Graham Greene

Nella Cuba pre-castrista un modesto venditore di aspirapolveri cerca di sbarcare il lunario, fra guai economici e problemi in famiglia. Ma la situazione sembra irrimediabile, finché arriva l'occasione per dare una svolta alla propria vita: arruolarsi nei Servizi Segreti inglesi. L'ingaggio è semplice, ossia dare informazioni alle spie di Sua Maestà in cambio di denaro. La difficoltà sta però nel trovarle queste benedette informazioni e, per questo, il nostro “eroe” decide di iniziare a inventarsele, costruendo un comico castello di bugie e falsi intrecci sempre più difficile da tenere in piedi. Pubblicato per la prima volta nel 1959, Il nostro agente all'Avana è un capolavoro di comicità che prende in giro, parodiandole, le spy story tanto in voga negli anni della guerra fredda.

Il nostro agente all'Avana
di Graham Greene
(Mondadori)
288 pagine

Compra il libro

piccoli-pensieri-omicidi-galt-corbaccio

Copertina del libro 'Piccoli pensieri omicidi' – Credits: Corbaccio

Piccoli pensieri omicidi, di Gabriella Galt

La vita è piena di situazioni stressanti. A casa, al lavoro, in società, sono innumerevoli i piccoli episodi di soprusi, fastidi, elementi di disturbo o rapporti antipatici. Ma razionalità, educazione e buonsenso, per fortuna, sono sempre presenti per aiutarci ad affrontare tali ostacoli. Eppure, quante volte è balenato alla mente un pensiero estremo, una cattiveria, l'idea di ribellarsi con un gesto eclatante? Gabriella Galt ha provato con questo libro a realizzare un piccolo strumento catartico, formato da settanta brevi e divertenti storie in cui vengono raccontati delitti immaginari, che rimangono in forma di pensiero ma che aiutano ad allontanare, con un po' di ironia, i fardelli più stressanti della quotidianità.

Piccoli pensieri omicidi
di Gabriella Galt
(Corbaccio)
111 pagine

Compra il libro

anime-e-acciughe-mauri-bollati-boringhieri

Copertina del libro di Achille Mauri, 'Anime e acciughe' – Credits: Bollati Boringhieri

Anime e acciughe. L'aldilà come non l'avreste mai immaginato, di Achille Mauri

L'autore di questo libro è un importante personaggio del panorama editoriale italiano. Classe 1939, Achille Mauri è presidente e amministratore delegato di Messaggerie Italiane e nel corso della sua carriera, ricca di collaborazioni e incontri e iniziata nel 1957 in Mondadori, ha conosciuto decine di realtà e personaggi del mondo letterario ed editoriale. I suoi ricordi li ha consegnati in questo libro, che rappresenta anche il suo esordio come scrittore. Ma non si tratta di un'autobiografia tradizionale. È invece un simpatico gioco di fantasia, costruito su dialoghi brillanti e divertenti. Il protagonista è lo stesso Achille, che si risveglia nell'aldilà (o nell'aldiquà, secondo i suoi abitanti) poco tempo dopo essere spirato. Qui cominciano una serie di surreali incontri con le anime di illustri personaggi della storia, come il maresciallo Radetzky, o di persone conosciute in vita (Umberto Eco, Elio Fiorucci). Con questi nascono dei dialoghi originali, che toccano lo stato della vita terrena, l'attualità, il passato e il futuro. È ovvio, data la situazione, che si tratta di discorsi talvolta fuori dall'ordinario, pieni di ironia. E le acciughe del titolo cosa centrano? Nell'aldilà sono presenti anche loro, le quali, nuotando in grandi banchi, trasportano e guidano le anime da un luogo all'altro.

Anime e acciughe. L'aldilà come non l'avreste mai immaginato
di Achille Mauri
(Bollati Boringhieri)
298 pagine

Compra il libro

Altri consigli di lettura per l'estate 2017 

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti