Questo sito contribuisce alla audience di TGCOM24
Libri

“La puntualità del destino”, un thriller di provincia

Patrick Fogli prende spunto dalla recente cronaca nera per il suo ultimo giallo tra la piccola borghesia di paese

La puntualità del destino

Un particolare della copertina del thriller di Patrick Fogli, La puntualità del destino – Credits: Piemme

Una ragazzina di quattordici anni, Alessia, scompare improvvisamente dopo una pizza con le compagne di pallavolo. All’ora stabilita per ritrovarsi con la madre e tornare a casa, lei non si presenta. Inizia così La puntualità del destino , scritto dal bolognese Patrick Fogli, già autore di Il tempo infranto e L’ultima estate di innocenza , pubblicati tutti da Piemme.

I fatti si svolgono in un piccolo paese emiliano; le atmosfere di periferia, i personaggi e gli eventi – come i furgoni dei telegiornali in cerca di scoop che si avventurano nella provincia, o il primo sospetto che ricade sull’extracomunitario di turno – ricordano neanche troppo lontanamente recenti tragici casi di cronaca, come l’omicidio di Yara Gambirasio o il delitto di Avetrana.

Nel romanzo libro non ci sono solo il crimine e l’indagine, affidata all’ex commissario Gabriele Riccardi (lo stesso del primo giallo di Fogli, Lentamente prima di morire , Piemme), ma anche una convincente descrizione delle parti più oscure dell’animo umano, attraverso i pensieri e le abitudini, il passato e i conflitti interiori dei protagonisti. Così si trovano i segreti e i sospetti, le bugie piccole e grandi che attraversano le vite piccolo borghesi di un paesino di provincia come tanti.

Anche se scritto con tutti gli ingranaggi di genere al loro posto, ci vuole un po’ di sforzo per leggere questo thriller. Non si tratta necessariamente di un difetto, anzi, può essere preso come valore aggiunto: l’attenzione in più che viene richiesta è data dai costanti e improvvisi cambi di prospettiva, dal gioco dei pensieri del protagonista e anche degli altri personaggi. Flussi di coscienza continui sono raccontati con frasi brevi in una costruzione paratattica che spesso toglie il fiato, tanto è serrata, ma che proprio per questo potrebbe risultare stancante per i lettori in cerca di gialli leggeri.

- La puntualità del destino – Patrick Fogli (Piemme)
- Il tempo infranto – Patrick Fogli (Piemme)
- L’ultima estate di innocenza – Patrick Fogli (Piemme)
- Lentamente prima di morire – Patrick Fogli (Piemme)

© Riproduzione Riservata

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>