Questo sito contribuisce alla audience di TGCOM24
Libri

Fumetti: "Cuba: la mia rivoluzione"

Inverna Lockpez e Dean Haspiel ci raccontano la rivoluzione castrista attraverso le vicissitudini di una giovane artista e studentessa di medicina

Dettaglio dalla copertina di "Cuba - La mia rivoluzione" - Credits: Dean Haspiel e Bao Publishing

Quando Fidel Castro conquista L'Avana nel 1959 la diciassettenne Sonya, studentessa di medicina e di pittura, si unisce alla milizia. La giovane vivrà in prima persona la trasformazione della rivoluzione di Castro in regime che frustrerà i suoi ideali e le sue speranze di medico, artista e donna.

Nato dai ricordi di Inverna Lockpez, pittrice nata a L'Avana e che ha lasciato Cuba per gli Stati Uniti alla fine degli anni Sessanta, "Cuba: la mia rivoluzione" portato in Italia dalla Bao Publishing, offre uno sguardo sincero e disilluso sugli eventi storici dell'epoca e sull'effetto che ebbero sulle persone comuni. La vicenda è ottimamente narrata dal disegnatore newyorkese Dean Haspiel , collaboratore storico di Harvey Pekar e vincitore di un Emmy Award, assisitito dal colorista José Villarrubia.

Cuba-La-mia-rivoluzione-Dettaglio-da-pagina-8_emb8.jpg

La storia si svolge in un lasso di tempo abbastanza breve: all'inizio del fumetto è il dicembre del 1958 e troviamo Sonya nella Cuba di Batista impaziente per l'avvento dei "barbudos" e infatuata della figura del Líder máximo. Alla fine del volume, nel settembre del 1966, la protagonista è su un volo verso gli Stati Uniti, delusa e logorata nel fisico e nell'animo. Le centoquaranta pagine del fumetto sono un coinvolgente diario di sei anni estremamente intensi in cui tutti gli sforzi di Sonya si sono scontrati contro la paranoia, la repressione e il sessismo di Castro e dei suoi.

Cuba-La-mia-rivoluzione-Dettaglio-da-pagina-16_emb8.jpg

Lo storytelling di Dean Haspiel è impeccabile e sempre al servizio della storia della Lockpez. Il layout delle pagine e la forma delle vignette non sono mai banali o ripetitive e il tratto di Haspiel mischia felicemente sequenze realistiche, metafore grafiche e sprazzi artistici. Il disegno e la narrazione sono esaltati dalla palette scelta dal colorista José Villarubia che consistente esclusivamente in toni di grigio e rosso.  

"Cuba: la mia rivoluzione" è un volume a colori di 144 pagine. È pubblicato da Bao Publishing e proposto ad un prezzo di copertina di 15 Euro.

Nota: tutte le immagini sono © Inverna Lockpez, Dean Haspiel e Bao Publishing.

© Riproduzione Riservata

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>