Libri

Dieci cose da fare a Festivaletteratura a Mantova

Dieci idee e percorsi per orientarsi fra appuntamenti, voci, incontri e scontri

Festivaletteratura (foto ufficio stampa)

Al via Festivaletteratura, la manifestazione che dal 4 all'8 settembre apre le porte della città di Mantova a lettori e scrittori. Una manifestazione abbastanza speciale, perché ha come obiettivo la condivisione della cultura, attraverso la creatività e il confronto. Dieci idee per pensare (e per leggere).

1- L'Europa

Vista dagli occhi di Tuomas Kyrö, autore finlandese poliedrico e scanzonato, che passa dal romanzo al fumetto, dalla radio al cartoon (in italiano, il suo romanzo L'anno del coniglio per Iperborea), da quelli dell'ungherese Laszlo Krasznahorkai, sceneggiatore e romanziere e di Dan Lungu, scrittore sagace e pungente della Romania post comunista. Uno sguardo obliquo, meno consueto, da territori poco scandagliati.

2- Le lingue

Almudena Grandes e Mathias Enard si sfidano nella Translation slam, la gara tra traduttori che mette in luce le trappole e le sottili difficoltà a cui si va incontro nel trasporre un testo da una lingua all'altra. Un gioco, un'improvvisazione, per parlare di un tema pregnante nella letteratura: tradurre.

3- Latinoamericana

È questo il titolo della manifestazione dedicata al mondo del Sud America, un continente di storie pieno di appuntamenti. Cuba è rappresentata da Francisco Lòpez Sacha, che si interroga sull'evoluzione linguistica nella sua terra, dall'origine coloniale a oggi. Mentre Santiago Gamboa, colombiano di nascita e europeo di adozione, racconta il "suo" Roberto Bolaño. Ad Andrés Neuman spetta il compito di viaggiare nella letteratura sudamericana, con la sua esperienza di blogger e opinionista de El Pais. Infine, una piccola chicca per appassionati: Ronaldo Wrobel, autore brasiliano, parla di Clarice Lispector, la scrittrice brasiliana, paragonata a James Joyce per il suo stile frammentario e per un incedere denso e poetico insieme (edita da Adelphi).

4- Fumetti

Tre protagonisti indiscussi dal mondo della graphic novel sono pronti a incontrare il pubblico.

Cyril Pedrosa, già animatore Disney e poi fumettista che si è fatto conoscere per Portugal e Tre ombre, sarà all'evento 175 - Andata e ritorno. Makkox, noto a tutti per le sue vignette su Il Post, (e all'anagrafe Marco Dambrosio), partecipa a Satira Verticale con un Live Sketch Reporting, mentre Zerocalcare, ovvero Michele Rech, parla de I trentenni non esistono.

5- Fantasy

Dopo Harry Potter, non si può più vivere senza. E ora si è intrecciato con altri generi letterari. E Terry Brooks, mago dell'epic fantasy e autore del Ciclo di Shannara, affronta mondi e figure aliene, sempre in bilico tra bene e male (venerdì 6).

6- Sport

A partire da un grande come Gianni Brera, entra un tema inconsueto per la letteraturo: lo sport. Interessante la scelta dei relatori: il curatore Luca Beatrice (Sullo scrivere di arte e di calcio), Lilian Thuram, ex calciatore e ora ambasciatore Onu e Gianni Clerici, tennista poeta e narratore.

7- Natura

Sono diversi gli incontri a tema ecosostenibile, ma ce n'è uno davvero speciale. Tiziano Fratus, ricercatore e mappatore di alberi centenari nel mondo, disegna una nuova carta geografica della città di Manotva, a base dei suoi monumenti verdi.

8- Psicogeografia

Memoria collettiva, identità e trasformazioni sociali si possono capire attraverso questa particolare concezione di una geografia sentimentale. Insieme a Michela Murgia (che si concentra sui luoghi abbamdonati), Mimmo e Francesco Jodice con le loro fotografie, gli acquarelli di Paolo Rumiz e lòe architetture "resistenti" disegnate e commentate da Raul Pantaleo e Marta Gerardi

9- Bambini

Quello della letteratura per bamibini e ragazzi, in realtà, è un festival nel festival perché gli appuntamenti sono molto numerosi. Ma non bisogna perdere Nadine Kadaan, giovane illustratrice siriana, con i suoi laboratori aperti e le fiabe italiane lette da Luca Scarlini e la Compagnie della Lettura.

10- Numeri

himici narratori, ovvero Sam Kean, Marco Malvaldi, Piersandro Pallavicini e Giuseppe Fochi raccontano le storie di alluminio, oro, mercurio e altri elementi, mentre proprio Kean parlerà delle loro combinazioni e delle relazioni e i comportamenti umani a partire dalle materie.

Il programma dettagliato su Festivaletteratura.it

© Riproduzione Riservata

Commenti