Libri

Cinquanta sfumature di Grigio, letto da Italo Bocchino

Un "Harmony" condito di banalissimo erotismo. Qualsiasi ragazza di buon senso dovrebbe denunciare un uomo che ha in casa una stanza sadomaso

Italo Bocchino (Ansa/Riccardo Dalle Luche)

Cinquanta sfumature di Grigio , letto al maschile. Da Italo Bocchino*

È  un libro di cui la narrativa mondiale poteva tranquillamente fare a  meno. Dal punto di vista letterario equivale a un "Harmony" condito di  banalissimo erotismo e il suo successo è dovuto alla fragilità degli  uomini moderni, che non sapendo fare i mariti, i compagni e gli amanti,  scatenano nelle donne una insicurezza relazionale che sta alla base del  successo di Cinquanta sfumature di Grigio. Ragazze come Anastasia non  dovrebbero esistere, perché a quell’età tra famiglia, amici e partner  qualsiasi donna dovrebbe avere una più evoluta educazione emotiva e  sessuale.

Qualsiasi ragazza di buon senso, poi, dovrebbe stare alla  larga e denunciare un uomo che ha in casa una stanza sadomaso per  torturare la sua compagna durante gli incontri sessuali, senza farsi  ammaliare dall’elicottero, dall’aereo, dalla ricchezza e dalla bellezza.  Uomini come Christian, invece, devono rivolgersi a una clinica  specializzata per farsi curare bene. Degradare l’amore e il sesso a  violenza e depravazione è una malattia e contrasta con il vero  ingrediente che rende forte una coppia: la normalità e il rispetto.

*politico

© Riproduzione Riservata

Commenti