Libri

40 anni fa moriva Carlo Emilio Gadda, l'ingegnere letterato

Un omaggio per immagini alla memoria del grande scrittore milanese, nell'anniversario della scomparsa 

 

Ricorre oggi il quarantesimo anniversario della scomparsa di Carlo Emilio Gadda, l'Ingegnere in blu , scrittore milanese, gigante della Letteratura italiana del '900, che moriva a Roma il 21 maggio 1973, all'età di 79 anni. Tra le sue opere più celebri, L’Adalgisa  (1944), Quer pasticciaccio brutto de via Merulana  (1957), La cognizione del dolore  (1963), Eros e Priapo: da furore a cenere  (1967). Gadda fu anche poeta, autore radiofonico, saggista, collaboratore del servizio cultura della RAI. 

 

Qui rendiamo omaggio alla sua memoria con alcune immagini, risalenti agli anni '50 - tratte dall'Archivio di Mondadori Portfolio - che lo ritraggono, tra l'altro, in visita all'Ansaldo di Genova con il poeta Giuseppe Ungaretti e alla cerimonia di premiazione del Premio Viareggio 1953, assegnatogli per le sue "Novelle del ducato in fiamme ". 

 

PER APPROFONDIRE:

In occasione di questo anniversario, arriva oggi nelle sale cinematografiche il documentario  di Mario Sesti "Fiamme di Gadda. A spasso con l'ingegnere" prodotto da Flavia Parnasi e distribuito dall'Istituto Luce Cinecittà, che viene proiettato a Milano, Roma e Napoli: "una biografia carica di dolore, stupore, sgomento e incantamento per la vita". Seguiranno proiezioni e incontri in altre città, per tutto il mese di giugno.

La scheda su Gadda del Dizionario Biografico degli Italiani, curato dall'Istituto dell'Enciclopedia italiana.

© Riproduzione Riservata

Commenti